Menu

The Italian Job


Scheda


Titolo originale: The Italian Job
Anno: Usa, 2003
Regia: F. Gary Gray
Interpreti: Mark Wahlberg, Charlize Theron, Edward Norton, Donald Sutherland
Soggetto e Sceneggiatura: Donna Powers e Wayne Powers
Genere: Azione
Durata: 1h e 40′
Distribuzione: UIP


The Italian Job

In un epoca nella quale le buone sceneggiature scarseggiano il regista F.Gary Gray, già visto all’opera con “Il Negoziatore”, riesuma un piccolo cult della fine dei ’60, ne modifica la trama e l’ambientazione, dalla grigia Torino ai torbidi canali di Venezia, riunisce un cast di tutto rispetto nel quale svetta la bellezza di Charlize Theron, ormai ad anni luce di distanza dalla gonna che lentamente si sfilacciava durante lo spot di un celebre aperitvo. Non vanno però nemmeno dimenticati gli altri protagonisti: Il veterano Donald “John Bridger” Sutherland che dipinge la figura di un ladro fin troppo buono e leale per essere vero e Charlie Croker interpretato da Mark Wahlberg, protagonista anche di “The Planet of The APES” di Tim Burton, vero protagonista del film assieme al come al solito impeccabile Edward Norton. Quest’ultimo ha ormai le ore contate per aver tradito i suoi compagni del “Colpo all’Italiana”. Difatti Steve Frascelli (Norton) dopo aver partecipato in quel di Venezia ad un colpo che ha fruttato la bellezza di 35 Milioni di Dollari in lingotti, pensa bene di tradire i suoi complici e fuggire a Los Angeles dopo avere ucciso il capo banda, Sutherland, ed essersi assicurato la morte dei suoi ex-compagni. Tutto andrà, ovviamente, a monte dato che in realtà a parte Sutherland tutti i complici sono sopravvissuti e dopo un anno la loro sete di vendetta non si è certamente placata. Con l’aiuto della figlia dell’amico morto, Stella interpretata dalla Theron, espertissima di casseforti e una volta ricomposta la vecchia banda di elementi super esperti di esplosivi, di informatica e di guida veloce. Croker parte all’attacco della villa dell’ex compagno al quale vuol sottrarre quel che è rimasto del bottino. Il film pieno di inseguimenti alla guida delle mini, vere anime rombanti sia di questo film che dell’originale inglese, schizza veloce verso un epilogo scontato ma che ovviamente non vogliamo svelarvi.

Nel complesso una recitazione abbastanza sotto tono, causa l’eccesso di azione e la scarsità di dialoghi, e il 21°secolo che impone miriadi di effetti speciali, comunque contenuti in questa pellicola. Fanno si che The Italian Job non riusulti in fin dei conti niente di più che un buon film di azione come se ne vedono troppo spesso ultimamente.

Piacerà agli amanti dei film a base di inseguimenti.

Voto al Film 6 di stima per lo sforzo prodotto.

Ciro Andreotti

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

Close