Menu

Interviste

Intervista ai MORRISON WOOD

Intervista ai Morrison Wood, giovane gruppo di Crotone che ci presenta un rock influenzato da molti generi musicali, dallo ska al grunge al punk…

D:Come si è formato il gruppo?
R:Dimitris: abbiamo iniziato io e Gioia ad una festa organizzata dalle scuole. I ragazzi
che quella sera ci avevano preceduti avevano suonato con la distorsione delle chitarre e
il doppio pedale delle batterie a tutto gas… tutto questo ci rendeva titubanti perchè
pensavamo che un unplugged non avrebbe entusiasmato il pubblico. Timidamente siamo
saliti su quel palco con le nostre chitarre acustiche ed increduli guardavamo tutti quei
ragazzi che ci applaudivano… è un ricordo bellissimo!

D:Ci sono stati cambiamenti di formazione nel corso degli anni?
R:Dimitris: si, certamente! Credo che sia normale che avvengano dei cambiamenti nelle
formazioni nate da poco. A volte si sceglie un altro batterista o un altro
chitarrista… E’ toccato anche a noi cambiare formazione ma lo abbiamo fatto tutto in
una volta, forse siamo stati un pò drastici ma è capitato tutto per caso… La
formazione attuale è nata da un anno e mezzo e siamo molto uniti! Con gli altri siamo
rimasti amici, anche loro hanno ora un nuovo gruppo.

D: Ascoltando le vostre canzoni si notano varie influenze. Quali artisti e gruppi vi hanno influenzato di più?
R:Albino: è difficile rispondere proprio perchè, come hai detto tu, le influenze sono
varie. Abbiamo gusti diversi ma ci accomuna il rock… Ascoltiamo dai Pearl Jam ai
Cream, dai Pink Floyd ai Dream Theater, dai Traffic ai Nirvana, da Hendrix ai Clash, da
Dylan ai più recenti My Vitriol… Come vedi, ascoltiamo veramente di tutto, ma la
nostra musica è semplice e non vuole somigliare a quella di nessun altro!

D:Da che cosa deriva il vostro nome?
R:Francesco: Non riuscivamo a trovare il titolo ad una nuova canzone. Nella saletta in
cui provavamo c’era un poster di Jim Morrison ed accanto si trovava un sacchetto con su
scritto il nome di una nota marca… abbiamo preso un pò dell’uno e un pò dell’altro ed
è nato il nome Morrison Wood. E’ una canzone a cui teniamo in particolar modo, non solo
perchè ha dato il nome al gruppo ma perchè dentro di essa c’è tanto di noi… la forza
di reagire ma anche la rabbia di dover scegliere di andar via da un Sud che amiamo ma
che ha ben poco da offrire… l’abbiamo dedicata a Gioia, lei è la più piccola… è la
nostra mascotte!

D:Qual’è il “legame” tra voi e Morrison (dato il nome…) ?
R:Dimitris: oltre al nome, vorremmo avere un legame ancora più forte con Jim, quale
musicista non vorrebbe averlo? La sua musica continua a fare sognare, riesce a
trasmettere un’energia molto intensa… è come se, attraverso la sua musica, abbia
voluto dare a chi l’ascolta, la possibilità di vedere i suoi indiani… No, non credo
che siano in molti capaci di far questo… Portare il suo nome è un pò un nostro modo
per ringraziarlo!

D:Hanno influito su di voi le poesie di Morrison?
R:Dimitris: quando si scrive il testo di una canzone può influire lo stato d’animo di un
altra persona ma d’istinto scrivi solo quello che c’è dentro di te… ogni poeta si
distingue da un altro, in alcune poesie puoi ritrovare te stesso ma ognuno di noi ha un
modo diverso di raccontarsi!

D:Cos’è stata per voi l’esperienza al Tim Tour?
R:Dimitris: è stata un’esperienza indimenticabile! Non capita tutti i giorni poter
suonare davanti a 60.000 persone… Per 2 anni consecutivi siamo arrivati tra i primi
tre gruppi finalisti ma la nostra vera vittoria è arrivata con l’ultima edizione del
TIM-tour ed è stata quella di vedere tutti quei ragazzi che da sotto il palco cantavano
la nostra canzone… conoscevano la nostra canzone… non riuscivamo a crederci… è
stata la cosa più bella che ci sia capitata fino ad ora!

D:Che progetti avete per il futuro?
R:Gioia: abbiamo da pochi giorni finito di registrare il nostro cd e contiamo di farlo
uscire prestissimo. Per quanto riguarda invece la parte live, c’è chi sta organizzando
già da ora per noi il tour estivo, suoneremo in giro per l’Italia e non appena ci sarà
possibile renderemo note le date… naturalmente vi aspettiamo tutti, non mancate!

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close