Menu

Recensioni

µ-Ziq – Bilious Paths

Paradinas Stupisce. La parola GENIALE forse non è la più appropriata per descrivere la produzione di questo artista sicuramente eclettico e poliedrico, che ha fatto della sperimentazione stilistica il suo obiettivo. Ascoltandolo viene, però, voglia di definirlo tale, a dispetto di tutti i falsi artisti definiti geniali e innovativi, che si rifuggiano in teorizzazioni concettuali […]

Klimt1918 – Undressed Momento

Una sigaretta fumata nervosamente ci introduce all'ascolto di quello che possiamo definire un capolavoro. E la cosa mi fa estremamente piacere, per vari motivi: primo perché questo gruppo esce dalla tanto bistrattata (giustamente) nostra italietta, secondo perché è l'esordio dei Klimt1918, quindi immaginatevi come sarà il futuro, terzo perché il tutto esce dagli Outersounds Studios […]

Kings Of Leon – Youth & Young Manhood

Da un po' di tempo a questa parte sono tornati di moda gli anni '60 e '70…e sulla scia di questa tendenza le case discografiche non fanno altro che sfornare dischi alla Beatles, alla Dylan, alla Beach Boys, alla Byrds. Ciò però non è un male, anzi… Pare che la musica migliore venga proprio da […]

Zu – Igneo

Con il loro primo album “Bromio” avevano ricevuto consensi positivi in tutto il mondo. Il successo è stato bissato dal successivo “Igneo”, secondo album per gli Zu. Con il loro “free-noise-hardcore-jazz” gli Zu hanno stupito tutto il mondo e in particolare Steve Albini, che li ha invitati a registrare l'album nei suoi studi di Chicago. […]

Sigur Ròs – ()

Tempo fa ascoltai il debutto europeo degli islandesi Sigur Ros, Agaetis Brijun, già famosi nel loro paese per produzioni come Von, e rimasi stupito, affascinato da questi musicisti capaci di partorire non musica ma sensazioni, sentimenti, paesaggi… ai primi ascolti mi chiesi, “cosa è questo? ROck? Pop? Ambient? Elettronica?” Niente da fare, cercare di infilare […]

Serafin – No Push Collide

Con questo “No Push Collide” i Serafin si aggiudicano il prestigioso e ambito titolo (assegnato da me…) di disco di debutto dell'anno che va inserito nel panorama brit-rock (concedetemi il termine)… Accompagnato dal singolo ““Things Fall Apart”, scarica di energia pure, la band propone un rock che fa l'occhiolino al tanto acclamato emo-core. Ma attenzione. […]

Close