Menu

Recensioni

Pearl Jam – Riot Act

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

A 11 anni dal loro primo disco “TEN” i Pearl jam ritornano alla ribalta con il loro settimo album.Il cambio di immagine è notevole, iniziando dalla capigliatura di Eddie Vedder , non più con la sua folta chioma ma con capelli corti, ma anche dalla scelta di ritornare a fare video (con loro “protagonisti”) per il singolo “i am mine”, ritenuto da molti troppo commerciale.Ebbene se il singolo può essere ritenuto commerciale,il disco intero non lo si può definire in questo modo…anzi tutt'altro.
Abbandonato ormai il grunge degli esordi (anche se ritorna in modo più lieve in qualche pezzo) “Rit Act” è un disco difficile, un disco che non colpisce subito al primo ascolto, a parte ,per l'appunto, il primo singolo,il resto è un susseguirsi di canzoni suonate in modo magistrale ma con scarsa orecchiabilità..Questo può essere un pro come un contro, insomma non facilmente giudicabile, la cosa che appare più chiara comunque è il fatto che per incominciare ad apprezzarlo bisogna ascoltarlo 2-3 volte almeno.Si alternano brani lenti a brani più “potenti” come “Greendisease” o “save you” (forse tra i più riusciti dell'album) ma tutti allineati a una certa atmosfera “tetra” ,fino ad arrivare forse alla canzone più impegnata ma anche più suggestiva “you are”.Insomma un disco un pò diverso da quelli che il gruppo di Seattle ci ha abituato,anche se il puro marchio PEARL JAM si nota dall' inizio alla fine.Concludendo un buon album,di non facilissimo ascolto,che magari non entusiasma completamente e ad ascoltarlo tutto può anche stancare,sopratutto per chi è abituato a un rock più vivo ed esaltante,dato che nel susseguirsi dei brani rimane una linea molto molto compatta,non ci sono brani diversissimi che posso colpire più degli altri,si rischia nell'ascoltarlo di perdersi in una certa “monotonia melodica”. Di certo non al livello degli ultimi due “YELD” e “BINAURAL”.

Tracklist

1. Can't Keep
2. Save You
3. Love Boat Captain
4. Cropduster
5. Ghost
6. I Am Mine
7. Thumbing My Way
8. You Are
9. Get Right
10. Green Disease
11. Help Help
12. Bu$hleaguer
13. 1/2 Full
14. Arc
15. All Or None

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close