Menu

Alta Fedeltà


Scheda

Titolo Originale: High Fidelity
Anno: USA, 2000
Genere: Commedia
Regia: Stephen Frears
Attori: John Cusack, Jack Black, Lisa Bonet, Joan Cusack, Tim Robbins
Durata: 113 min.
Distribuzione: Buena Vista

Se cercate un qualunque LP raro di Creedence Clearwater, Jackson Browne, Fleetwood Mac o di qualunque artista il Championship Vynil è il negozio che fa per voi. Sito nella periferia di Chicago alla vostra entrata verrete accolti da Rob Gordon, il trentenne proprietario, e dai suoi due commessi. Non fatevi trarre in inganno dalla completa indolenza dei tre, se saprete convincerli di essere dei veri appassionati che non vanno alla ricerca dei Greatest Hits delle Bananarama beh probabilmente vi serviranno con grande professionalità mettendo al vostro servizio le loro innumeveroli conoscenze musicali, se li saprete conquistare potrete veramente domandargli di tutto, anche che colore e modello di giacca indossava John Lennon il giorno del suo omicidio e vi possiamo garantire che sapranno rispondervi!!! Altrimenti beh tranquilli verrete dirottati al più vicino centro commerciale.

Stephen Frears rielabora il bel libro di Nick Hornby, autore anche di About a Boy e scrittore di fama mondiale, trasferendo il set da Londra alla periferia di Chicago. Nonostante questo accorgimento però proprio non riuscirà a porre rimedio alle sventure amorose di Robert, Rob per gli amici, Gordon. Interpretato da un John Cusack, qui anche nella veste di co-produttore e che forse avrebbe potuto dare di più alla causa del film.

Creatore di classifiche “Top 5” per gioco, Le migliori 5 copertine di LP, le migliori 5 Title Track ecc. ed appassionato di musica fino al midollo Rob può vantarsi di essere il proprietario oltre che di un bel negozio per veri intenditori anche di un’infinita serie di LP che colleziona molto gelosamente e a cui sembra tenere molto più dei rapporti affettivi che regolarmente fa crollare. Una volta piantato da Laura, l’ennesima ragazza con la quale conviveva, Rob comincia a vagare alla ricerca delle 4 ragazze (ovviamente appartenenti alla sua personale Top 5 ) che l’hanno lasciato producendogli più dolore possibile. Il tutto semplicemente per capire per quale motivo viene regolarmente lasciato, alla fine scoprirà di essere in fondo egli stesso la causa dei suoi insuccessi per non aver mai preso seriamente nessuno dei rapporti, compreso quello con Laura, di aver magari sopravvalutato alcune fidanzate e magari di aver tentato di fare fretta ad altre. Al tempo stesso Rob riuscirà finalmente a considerare la sua vita professionale non semplicemente come un lento trascinarsi verso il negozio di dischi ma producendo un gruppo emergente riuscirà a entrare a far parte del mondo della musica.

Piacerà molto a chi è un vero appassionato di musica ma anche a chi crede nelle storie a lieto fine. Vi consigliamo la colonna sonora del film.

Voto al Film 6.5 e un bel 7 a Jack Black, nel ruolo del commesso rompiscatole, qui in una forma smagliantissima.

Vi proponiamo una sfida: Provate a riconoscere quante più copertine di LP vi è possibile!!!!!!!!

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni Cinematografiche

Close