Menu

Interviste

Intervista ai MARSH MALLOWS

Rimini, patria del mare e delle discoteche…ma ecco emergere i MARSH MALLOWS, band che dopo il convincente esordio intitolato “Alcatraz” (1000 copie vendute) ritorna sulla scena con “Qualcosa di nessuno” che conferma ciò che di buono la band aveva mostrato. Ne parliamo con Andrea, chitarrista della band, in quest’intervista di Zappo

Clicca qui per leggere la recensione di “QUALCOSA DI NESSUNO”, ultimo album dei MARSH MALLOWS

Zap:Il 5 marzo è uscito “Qualcosa di nessuno”, secondo lavoro dei Marsh Mallows. Rispetto al precedente “Alcatraz”, questo è un album più personale, quasi un analisi personale di ciò che vi circonda…com’è nato?
Andy:“Qualcosa di nessuno” è nato sulla scia dell’esperienza intrapresa con Alcatraz,e cioè tantissimi concerti, tantissime situazioni nuove.Avevamo tutto molto più chiaro in testa su come realizzare un nuovo disco,su come suonarlo e dove registrarlo.Le canzoni sono state scritte ed arrangiate sia “on the road”,durante il tour di alcatraz, sia in un “rush” finale prima di entrare in studio;periodo nel quale ci siamo presi una pausa dalle date live,per poter ultimare tutti i pezzi.Musicalmente è un ulterire affinamento del suono che ci caratterizza,Hardcore,punk,metal,per quanto riguarda i testi è sicuramente un disco più personale,più soggettivo,ma ogni sua canzone ha un suo significato,nasce e muore con se stessa.

Zap:Album pubblicato per l’Ammonia…qual’è stato il motivo che vi ha spinto ad abbandonare la Dave Records?
Andy:“Qualcosa di nessuno” è uscito per la Urlo music,Alcatraz è stato ristampato Ammonia.Per quanto riguarda l’abbandono della Dave,be,noi volevamo soltanto di più,non poteva daerci il sostegno di cui avevamo bisogno.

Zap:I cambiamenti della line-up, avvenuti anche prima di “Qualcosa di nessuno” come hanno influito sulla band?
Andy:I cambiamenti di line-up hanno influito sul suono,abbiamo cambiato due batteristi,elemento che caratterizza molto un gruppo,ma in questo modo c’è molta più stabilità,ogni tassello è al posto giusto e suoniamo a mille,ma il nocciolo della band on è cambiato.

Zap:Siete ormai una realtà affermata della scena musicale italiana, tanto che ultimamente avete partecipato al Tora! Tora! Festival..cosa ne pensate di suddetta scena?
Andy:Grazie per”realtà affermata”,ma no, ancora non lo siamo,lo diventeremo! Partecipare al Tora Tora è stato molto gratificante,è una manifestazione importante ed ammiro molto chi la gestisce,vi partecipano band che sono sempre andato a sentire dal vivo.

Zap:E all’estero?
Andy:Non posso dire molto della scena all’estero,non la conosco bene,stiamo ancora preparando l’invasione oltre confine,riincideremo qualcosa di nessuno in inglese.

Zap:Il vostro non è un semplice punk-rock o hardcore…nella vostra musica si sentono varie influenze..ma cosa ascoltano i Marsh Mallows?
Andy:I marsh ascoltano molta musica,e diversa.E’ una cosa molto importante per un musicista.I nostri gusti vanno dai Good Riddance ai Beatles, dai led zeppelin ai Pennywise, da De Gregori ai Metallica,Pistols,Iron Maiden,Bad Religion,Suicidal Tendencies,Motorhead……

Zap:Di recente avete suonato con gruppi come Bad Religion e Ska-P. Cosa ricordate di questi concerti? Oppure ci sono stati concerti che ritenete migliori?
Andy:Ricordiamo molta gente ,molte urla,molto casino,stupendo, e con i Bad Religion ricordiamo la sensazione di stare facendo qualcosa di grande,suonare di spalla a loro è stato magico.

Zap:In passato avete girato il video di “Impazzisco a San Francisco”. Per quest’ultimo disco ci sono novità videografiche in arrivo?
Andy:Si abbiamo girato un video per “corri”,è in fase di montaggio,uscirà in autunno ed andra in rotazione nei canali musicali.Lo abbiamo girato con una troup di Match music,delle persone molto in gamba.

Zap:Come nasce una canzone dei Marsh Mallows?
Andy:Una canzone dei marsh nasce dalla voglia di creare qualcosa che ci rappresenti,aggressività,dinamica,rabbia e melodia,stimoli personali che prendono vita in sala prove.

Zap:I vostri testi parlano spesso di temi sociali…domanda d’obbligo..un’opinione sulla scena mondiale di oggi?
Andy:La scena mondiale a me appare molto triste,sembre quasi che si stia cercando di far intendere la guerra como un diritto,lecito e giusto.E’ pericoloso etichettare dei popoli con l’appellativo di forze del male,ed altre come forze del bene,a chi sta giudicare questo?..stiamo tornando indietro,all’intolleranza ed ai milioni di morti che questa si porta con se,ma forse non è una novità,la politica di Bush era chiara atutti anche prima che diventasse presidente,se la gente vuole questo ne pagherà le conseguenze, che già si stanno affacciando.

Zap:Quando e dove vedremo i Marsh Mallows dal vivo?
Andy:il 19 a Chiasso in Svizzera (Murryfield club) il 20 a Reggio Emilia (Transilvania) il 26 a Cuneo (Cinema Vekkio insieme ai Punkreas) e il 27 a Bergamo alle Sabbie Mobili … e poi ad Ottobre/Nov/Dic in giro per l’Italia con date sempre aggiornate su www.marshmallows.it nella sezione LIVE

Zap:Tre motivi per venire a vedervi?
Andy:Perchè diamo potenza,musica ed energia, livie,è bellissimo darsi in pasto al pubblico in concerto.

Zap:Quando avete capito che la musica avrebbe avuto una parte così importante della vostra vita?
Andy:Be,io da quando ho ascoltato “live after death” degli Iron,a 13 anni,ma comunque da quando,iniziando a suonare,qualche anno dopo, ti accorgi che a tua vita gira sempre intorno alla musica.

Zap:C’è un disco che consigliereste ai nostri lettori?
Andy:Il nostro!!!!!!

Zap:Rimini, città di mare e discoteche…ma oltre a voi si muove qualcos’altro?
Andy:Qualcosa si muove anche da noi,ci sono feste a base di punk ed alcool che stanno prendendo molto piede,qualcuno urla.

Zap:Spazio gratuito offerto da Music-Impact: dite quello che volete!
Andy:Lunga vita a chi fa qualcosa in cui crede,alla musica,alla distorsione ed all’amore,fanculo il resto!

ZAPPO

I MARSH MALLOWS sono:
Jim: Voce
Andy: Chitarra
Fabio:: Basso
Mattero:: Batteria

COLLEGAMENTI:
SITO UFFICIALE DEI MARSH MALLOWS
URLO MUSIC
RECENSIONE DI “QUALCOSA DI NESSUNO”

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close