Menu

Beverino On De Rock Festival A La Spezia – 25/26 Luglio – Reportage By Gabro

Venerdì 25 e Sabato 26 luglio si è tenuta presso la zona feste di Beverino (SP) la seconda edizione del BEVERINO ON DE ROCK. Vediamo com’è andata dal reportage di Gabro.

Iniziamo con le cose brutte o per meglio dire scandalose che sono successe durante questa due giorni di rock!!!

Apertura dei cancelli alle ore 19 mi fermo a parlare con uno degli organizzatori detto l’ENIO dopo due discorsi sul più e sul meno esce fuori che la S.I.A.E (sempre loro a rompere i …………….) vogliono anche una percentuale sui ricavati! Prima o poi moriranno sicuramente questi festival, diciamo !minori!, se si continuerà ad adottare questa politica vampiristica!!!!!!!!

Altra pecca ( o meglio disgusto per chi considera rock la vera musica ) è l’invito da parte dell’organizzazione di Jacopo Bettinotti (vedi operazione trionfo) con il suo gruppo…… E fin qui magari a qualcuno piace ma la cosa peggiore è il nome del gruppo KAFKA ( già noto gruppo genovese ) pensate il disappunto di una ventina di persone me compreso accorse al festival per gustarsi del buon hardcore oldscool!!!!!!

Apparte questo la birra era buona e la compagnia pure!

Ora passiamo alle cose venute bene:

Apre il concerto un gruppo di cui sinceramente non ricordo il nome: le sonorità sono quelle di un grunge un po’ troppo perfezionista! Comunque ottima la tecnica, unica pecca la staticità dei componenti del gruppo.

Si apre veramente la serata quando il cantante dei KASMIR sale sul palco. Ovazione per lui e i componenti del gruppo, tra camicette freak e calzoni a zampa salgono le prime note dei Led Zeppelin! Questo gruppo si è spesso visto impegnato in festival a sfondo umanitario anche presto suoneranno durante una manifestazione pro PACE!
Il loro spazio si chiude tra applausi dei pochi (ma buoni) accorsi al concerto.

Sale quindi sul palco la rivelazione del concerto!!! I FALLING SILENCE gruppo crossover svizzero si sono distinti per la loro tecnica, gli intermezzi elettronici, e l’incitamento da parte della cantante!
Il tutto è iniziato tra lo stupore di tutti nel trovarsi davanti un gruppo crossover svizzero (nota patria rockers) poi la voce femminile spiazzava ancor più i curiosi sotto il palco!
Potente la voce della cantante e cattivissima quella del chitarrista nei cori! Veramente un gruppo da tenere in considerazione per il futuro! Inoltre alla fine del loro spazio mi sono fermato a parlare e ne è uscito che vengono da Bellinzona vicino Lugano! Potete immaginare il proseguo della serata!

Ultimo gruppo della serata Gli ANARCHICA FRENESIA gruppo dallo splendido passato hardcore ed ora convertitisi al black metal!!! A detta dei componenti del gruppo il loro concerto è stato una merda dovuto al poco tempo per provare e dalle preoccupazioni per il festival dato che parte del gruppo erano anche organizzatori!! Andrà meglio la prossima

Arriva l’una e mezzo e si decide di alzare le tende e riposare un po’ per riprendere poi la giornata successiva.

Arriviamo al pomeriggio del 26 accaldati, assetati, e vogliosi di rock
Ah un grazie particolare al service che ci ha fatto passare una serata splendida senza trattamenti delle casse e un sound praticamente perfetto!!

Anche qui disappunto per il forfait dato da un gruppo proveniente da Novara , quindi si prevede una serata più corta!

Partono i ???KAFKA??? dopo una prova volumi lunghissima intonano un paio di canzoncine pop quasi disgustose!!! Il mio disprezzo per questo gruppo sfocia con un’interminabile conversazione con una delle bariste! Veramente carina!

Finalmente terminato il loro spazio salgono sul palco i FOG gruppo death spezzino e tra il ribrezzo della popolazione Beverinese il Trilli (cantante del gruppo) evidenzia il suo enorme tatuaggio a croce rovesciata sul petto! Tra la scena metal spezzina scaturisce un caloroso pogo a cui su aggiunge uno stage diving del cantante!!
Nasce sempre più complicità tra il gruppo e i metalloni accorsi che seguono quasi tutto il concerto con indici puntati verso il palco!

La serata si evolve sempre più verso un’impronta oscura quando salgono su palco gli ARIA gruppo a mio avviso ECCEZZZZZZIONALE!
Sonorità ghotic si intrecciavano con accordi metal e arpeggi della migliore scuola classica!
Da evidenziare nel gruppo la cantante-tastierista con una voce splendida (ho scoperto poi che è un mezzo soprano) e il batterista-cori IL Chri (che sembrava bagnato alla fine del concerto invece era totalmente sudato)

Chiudono quindi la serata i MADE noto gruppo emocore che però non ha entusiasmato il pubblico voglioso di sonorità molto più pesanti e ricercate!

Le conclusioni sono state concerto accattivante e organizzazione quasi perfetta!!! SPERIAMO CHE QUESTI FESTIVAL NON VENGANO UCCISI DALLA !!!LORO!!!! SETE DI POTERE ED AVIDITA’

Alla prossima edizione!

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close