Menu

Intervista agli EXTREMA

Intervista telefonica con Tommy Massara, chitarrista degli EXTREMA, usciti da poco con l’ultimo lavoro, And The Best Has Yet To Come”, album di rarities, con 3 inediti…e il meglio deve ancora venire…
Un ringraziamento a Zappo e FranCeschiello per l’intervista

M.I.:Il 20 giugno è uscito “And the best has yet to come”, vostro nuovo album; come mai questo titolo?
Tommy:Inizialmente volevamo uscire con un mini-album di tre pezzi. Poi, parlando tra di noi,abbiamo deciso che, essendo nel 2003, anno in cui cadono i 10 anni di carriera discografica degli Extrema, dall’uscita quindi di “Tension and the seams”, e che in tutti questi anni abbiamo fatto dei pezzi che non hanno mai trovato spazio nelle nostre pubblicazioni ufficiali (vedi le collaborazioni con gli articolo 31, i remix che ha fatto il nostro produttore ecc.), abbiamo pensato di soddisfare le richieste di quei fan più vicini al gruppo, più veri, ampliando questo mini-album con questi 7 pezzi. A questo punto ci siamo trovati non di fronte a un “Best Of” ma di fronte a una raccolta di pezzi, per cui abbiamo scelto come titolo appunto “And the best has yet to come” che vuol dire “il meglio deve ancora venire” che vuol essere un augurio a quello che sarà il futuro degli extrema; comunque voleva essere anche uno scherzo sul tipo di disco che appunto non è il Best Of degli Extrema, che deve ancora venire…

M.I.:Quindi…a quando un album di inediti?
Tommy:I progetti, ancora ipotetici, perchè si parla di periodi di tempo abbastanza larghi, è quello di concentrarsi e promozionare al meglio questo album dal vivo, sicuramente fino a dicembre, poi ci fermeremo e contiamo di entrare in studio, magari nell’estate prossima e uscire con il nuovo album intorno a settembre-ottobre 2004.

M.I.:Prima hai parlato delle collaborazioni con gli Articolo 31; torniamo un po’ indietro nel tempo…come sono nate?
Tommy:”Mollami” è stata la prima collaborazione con gli Articolo 31 ed è datata 1996, quindi subito dopo l’uscita di “The Positive Pressures”, che tra virgolette forse è il nostro album più violento, la Flying Records, che era la nostra etichetta discografica allora, ci proposero di provare a creare qualcosa di ibrido, tra il metal più pesante e l’hip-hop, visto che io e Gianluca eravamo molto vicini a situazioni come Aerosmith, Run-DmC, e che gli Articolo 31 erano nostri grandi Fans. Quidni abbiamo avuto i contatti con gli Articolo 31 ed è nata la prima collaborazione..collaborazione nata molto spontaneamente, non a tavolino, tra i 2 gruppi c’era rispetto ed è nata la possibilità di fare questo pezzo assieme.

M.I.:Sappiamo della tua attiva partecipazione al progetto di Rock Tv, com’è nato il progetto?
Tommy:Rock Tv è una cosa che è nata dalla passione di alcuni musicisti con lo scopo di rendere fruibile a più fan un determinato tipo di musica, che prima dell’avvento di Rock Tv non era magari facilmente raggiungibile o commerciabile. Rock Tv è nata dall’idea di fare una televisione fatta da dei musicisti per dei musicisti, quindi una cosa molto vera e spontanea…

M.I.:Attraverso Rock Tv siete a contatto con molte realtà musicali italiani, cosa pensi della scena italiana?
Tommy:Personalmente purtroppo devo dirti che la scena musicale italiana non mi piace molto, soprattutto quella attuale; ci sono dei gruppi interessanti, ma oggi come oggi ci sono troppi gruppi che fanno troppi dischi che poi magari non sono supportati dalle reali possibilità tecniche del gruppo. Ciò vuol dire che tu magari fai un disco piacevole, poi magari quando vai a vedere queste band dal vivo, l’impressione che ti rimane è che non siano propriamente simili al disco, quindi una delusione…

M.I.:Ci sono comunque dei gruppi italiani che consiglieresti?
Tommy:Grazie a Rock Tv ho avuto modo di ascoltare davvero moltissime band, e ultimamente abbiamo scoperto una band palermitana, i Filty Soundry Circus, che sono una band violentissima e sono una band interessantissima, mi piacciono davvero tanto. E poi ci sono dei gruppi sulla scena italiana che apprezzo…io non sono un fan dello ska-core però i Persiana Jones sono una band che consiglierei, soprattutto dal vivo perchè sono molto divertenti. Poi mi piacciono molto i Lacuna Coil che sta facendo veramente delle cose importanti.

M.I.:Quest’anno avete partecipato all’Heineken Jammin’ Festival; cosa ricordi dell’esperienza di Imola?
Tommy:Che cosa mi ricordo in particolare? Che faceva un caldo fottuto!Veramente, l’aria era irrespirabile ed è stato veramente difficile stare sopra il palco perchè fisicamente abbiamo avuto molte difficoltà. Era una situazione quasi impossibile da sostenere, però comunque è andata bene, il nostro set cominciava alle 14:50, siamo usciti e c’eran già sulle 10-12000 persone e quando siam saliti sul palco tutti hanno urlato il nome Extrema..non ce lo aspettavamo veramente! e vedere 10000 persone che ti battono le mani e urlano il tuo nome è una cosa che ti rimane veramente impressa.

M.I.:Tra i gruppi che hanno suonato nella vostra stessa giornata all’heineken, quali salvereste e quali no?
Tommy:Devo dire che quel giorno abbiamo avuto tantissime interviste e non abbiam seguito molto quello che succedeva sul palco. Ho sbirciato un attimo sul palco durante il set dei Flint e non mi sono dispiaciuti, poi mi sono piaciuti molto i Metallica anche se purtroppo devo dire che non sono delle persone molto simpatiche…

M.I.:10 anni fa eravate gruppo spalla dei metallica. Quest’anno lo stesso. Cosa avete provato a dividere il palco con questa grande band, nelle due diverse occasioni?
Tommy:Nel 1993 avevamo l’entusiasmo di una band praticamente agli inizi, quindi quello che ci succedeva era una cosa nuova e incredibile. Diciamo che questa esperienza è la cosa che ci ha portato alla ribalta assoluta di quella che è la platea italiana. Abbiamo suonato di fronte a 35000 persone che erano veramente “Pro-Extrema”, e si è visto dal merchandising che quel giorno è stato completamente esaurito…quest’anno abbiamo affrontato questo concerto in maniera molto più professionale, non che nel ’93 non fossimo professionali, solo che quest’anno siamo arrivati con un piglio magari meno entusiastico a livello di fans ma più entusiastico a livello di professionismo perchè comunque salivamo sul palco con la coscienza di andare a fare qualcosa di importante.

M.I.: Cambiamo argomento…come procede con l’About Rock Records (nuova etichetta degli Extrema)?
Tommy:In questi giorni è stato quasi ultimato il video clip di “The World Decline”, anche se lavoreremo sulla situazione video-clip da settembre in poi, perchè adesso anche per noi ci saranno le vacanze! Comunque con l’About Rock Records sta andando tutto bene. Devo ringraziare Stefano Tosoni che è il nostro agente di promozione che sta facendo un lavoro incredibile a livello di marketing…

M.I.:Per chi vorrebbe vedervi dal vivo…quali saranno le prossime date del tour?
Tommy:In questi giorni stiamo definendo quello che sarà il tour nei club per la prossima stagione..gireremo tutta l’Italia..adesso ci sono ancora 2 date in agosto, ma il vero e proprio tour comincerà da settembre e fino a dicembre indicativamente suoneremo 24 date e daremo spazio a tutte le regioni d’Italia. Comunque per chi volesse tenersi informato può linkarci al nostro sito ufficiale (www.extremateam.com) e lì ci saranno tutte le date aggiornate in tempo reale.

M.I.:Qual’è l’ultimo disco che hai comprato?
Tommy:L’ultimo disco che ho comprato è quello degli A Perfect Circle, che mi piace molto e nel quale ci sono delle ottime idee.

M.I.:Era l’ultima domanda…io ti ringrazio e auguro un in bocca al lupo agli Extrema e a te in particolare!
Tommy:Grazie a te e in bocca al lupo per il sito. Alla prossima

Gli Extrema sono:
Gianluca Perotti: Voce
Tommy Massara: Chitarra
Mattia Bigi: Basso
Cris Dalla Pellegrina: Batteria

Sito Ufficiale degli Extrema

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close