Menu

Recensioni

Guilty Method – Touch

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Il destino spesso è cattivo. Se questo “Touch” avesse preso vita in qualche paese con una bandiera a stelle e strisce saremmo bombardati giorno e notte da video, servizi e quant'altro sui Guilty Method. Ma forse è meglio così.
Questo primo album della band, che esce per la About Rock Rec. di Extrema e Settevite, è un piccolo gioiello di nu-metal (non mi piace chiamarlo così), reso tale dall'aggiunta di un violino, scelta coraggiosa e perfettamente riuscita che dimostra un'eccezionale capacità compositiva della band e un songwriting dalle idee ben chiare e definite.
É appunto il violino a rendere questo disco una delle più belle sorprese di questo 2003, con il suo suono penetrante ad accentuare le sfumature dei brani in molti momenti e ad accompagnare la voce, usata spesso con venature soul, scelta insolita nel mondo “nu-metal”.
Un disco suonato egregiamente in ogni brano, sui quali spicca il singolo “Natural”, episodio “trainante” del disco, e “Father” da ricordare per lo stupendo assolo finale di chitarra e violino.
Unico difetto, come già detto prima, la nazionalità, troppe volte un pesante limite alle band nostrane.

TRACKLIST:

1-Father
2-If we forget to breathe
3-My mind is a cage
4-Natural
5-Born Again
6-Indian
7-Less
8-Goodbye
9-Ink
10-War Inside

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close