Menu

Recensioni

Massimo Zamboni – Sorella Sconfitta

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Massimo Zamboni torna sulle scene musicali ricordando ciò che è stato con CCCP e CSI, la forza, la naturalezza, la determinatezza e la delicatezza che fu.
Un po' oscurato negli ultimi anni dalla figura di Ferretti (prima solista e poi con i PGR) Zamboni ritorna alla musica dopo essersi rifugiato nella scrittura (“Emilia Parabolica” e “In Mongolia in Retromarcia”).
I testi di “Sorella Sconfitta” risentono molto dell'esperienza letteraria di Zamboni che si affida ad un gruppo di voci femminili di tutto rispetto per interpretarli: Nada, Fiamma, Marina Parente, Lalli.
Forti sono gli echi di CCCP e CSI come nel punk di “Su di Giri” e in “Miccia Prende Fuoco” dove la cantilena di Nada ricorda forse un po' troppo il cantato di Ferretti.
Tra i pezzi migliori è obbligatorio ricordare “Sorella Sconfitta”, che da il titolo all'album, interpretata impeccabilmente da Lalli che recita quasi “francescamente”: “Grazie Sorella Sconfitta / mi hai dato gli occhi e tre piaghe nel cuore /e nessun filo per poterle cucire […] mi hai dato gli occhi e un microfono in mano / e il coraggio di poterla cantare”.
Il disco parla di sconfitte, di come le sconfitte si possono considerare vittorie, di come si possono invertire i ruoli tra vinti e sconfitti, nel mondo, nel mondo di Zamboni, andato in frantumi, ma nel quale è rimasta accesa una speranza.
E ce lo dimostra con chitarre, macchine elettroniche, voci ancestrali tra le quali compare anche lo stesso Zamboni, in unico episodio, “Blu Di Prussia”.
Per il resto le 4 “compagne” sono perfette. Lalli da il meglio di sè in “Sorella Sconfitta”, Nada dimostra di avere una voce quanto mai duttile ed eclettica in episodi diversi come “Miccia Prende Fuoco” e “Su Di Giri”, la voce soprano di Marina Parente si improvvisa in una quanto mai improbabile quanto mai stupenda “Ultimo Volo America” e Fiamma addolcisce ed emoziona in “Pied Beauty”.
Se proprio bisogna trovare un “difetto” in questo “Sorella Sconfitta” è che lo spettro vocale di Ferretti aleggia forse un po' in qualche episodio del disco…ma suvvia…questo non è un difetto.
Rimane da dire solo un'ultima cosa: bentornato. Si, perchè Massimo Zamboni è una figura quantomai indispensabile per il panorama musicale italiano e questo “Sorella Sconfitta” ce lo dimostra alla perfezione.

Ultima cosa: il disco esce per la neonata Radio Fandango, costola della storica “Fandango”, già editrice di “Emilia Parabolica”, libro dello stesso Zamboni.

TRACKLIST
“Santa Maria elettrica”
“Sorella sconfitta”
“Su di giri”
“Stralòv”
“Ultimo volo America”
“Da solo”
“Kral”
“Miccia prende fuoco”
“Pied beauty”
“Dolorama”
“Blu di Prussia”
“Schiava dell’aria”
“Santa Maria elettrica”

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close