Menu

Recensioni

Nirvana – In Utero

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Geffen – 1993

grunge

L’ultimo lavoro di Cobain e soci, (che divengono 4 con l’aggiunta del chitarrista Pat Smears ex dei Germs) “IN UTERO”, si presenta come la reazione del gruppo al “troppo patinato”(parole di Cobain) NEVERMIND. La reazione in questione voleva partire sin dal titolo, poi accantonato, “I hate myself and, I want to die”.Per la prima volta inoltre Cobain nel booklet del cd inserisce i testi, esprimendo la sua volontà di rendere intelligibili le parole delle canzoni. Tutto l’album è come la graduale dichiarazione del cantante del suo prossimo suicidio: si parte con SERVE THE SERVANTS le cui prime parole”teenage angst has paid off well, now I’m bored and old”sono un chiaro segnale della volontà del cantante di staccarsi dal passato e dall’ingombrante peso di NEVERMIND. Si continua poi con SCENTLESS APPRENTICE canzone ispirata al romanzo”perfume” di Patrick Suskind,nella canzone Cobain racconta la trama del libro; sono da notare gli interventi musicali di Dave Grohl nella composizione della canzone:il pezzo iniziale alla batteria, e il riff di chitarra,da rilevare inoltre è il doloroso urlo del ritornello. HEART SHAPED BOX parla della storia d’amore di Cobain con Courtney Love; nella canzone si alternano momenti di dolce gentilezza ad attimi di duro sarcasmo nei confronti della stampa supponente.
RAPE ME è una canzone contro lo stupro, l’ideale seguito di Polly(canzone di Nevermind), e si basa su un giro di chitarra che somiglia a quello di smells like teen spirit rallentato; la canzone può essere intesa anche come un attacco alla stampa invadente che distrugge la vita privata degli artisti. FRANCES FARMER WILL TAKE HER REVENGE ON SEATTLE parla della triste storia dell’attrice Frances Farmer a cui Cobain si sente accomunato poichè per entrambi il successo è stato distruttivo.
DUMB parla dell’essere felice ed è la canzone più dolce dell’album, ispirata musicalmente a gruppi come i Beatles e i Vaselines, in Dumb è da notare l’uso del violoncello. Di tutt’altro aspetto è VERY APE, canzone che ci riporta ai tempi di BLEACH sia musicalmente, sia per l’argomento trattato: una veemente critica al “machismo”.
Con MILK IT ci si distacca dal solito schema strofa-ritornello-strofa verso qualcosa di più alternativo e vicino ai gusti del cantante stesso. PENNYROYAL TEA è a mio avviso la canzone
Più bella dell’album: uno straziante lamento di Cobain che, pur se scritta molto tempo prima di IN UTERO, si adatta perfettamente ai toni del disco. RADIO FRIENDLY UNIT SHIFTER si basa su un insistente riff di basso al quale si contrappongono la batteria e la voce di Cobain che attacca la vuotezza di MTV e si lamenta del suo indesiderato successo.
Il preludio alla conclusione dell’album è TOURETTE’S: canzone senza parole in cui, sulle cui velocissime e distorte note Cobain lancia urla e versi ispirandosi ai malati della sindrome che dà il titolo alla canzone.
Si arriva così ad ALL APOLOGIES, che può essere considerata come un vero testamento di un Cobain ormai rassegnato e disilluso.GALLONS OF RUBBING ALCOHOL FLOW THROUGH THE STRIP è la ghost track del cd, non è nient’altro che una canzone semi improvvisata, definita da molti “un poema in musica”, ma più che altro sembra una semplice registrazione di studio.

In conclusione siamo di fronte ad un ottimo album: se volete ascoltare qualcosa che appartenga ai VERI Nirvana buttatevi sul loro disco migliore.

TRACKLIST
Serve The Servants
Scentless Apprentice
Heart-Shaped Box
Rape Me
Frances Farmer Will Have Her Revenge On Seattle
Dumb
Very Ape
Milk It
Pennyroyal Tea
Radio Friendly Unit Shifter
Tourette’s
All Apologies
Gallons Of Rubbing Alcohol Flow Through The Strip

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close