Menu

Recensioni

Gilo – On Tha Fuckin' Move

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Parlando di sonorità per cosi’ dire pesanti l’Amplified Synaptic Project di Bari è attualmente una delle strutture promozionali più attive e più organizzate in Italia, sono proprio loro infatti che hanno preso sotto la propria “ala protettrice” gli Gilo, olandesi doc , che si affacciano sulla scena Italiana dopo aver impressionato positivamente il loro paese d’origine.
Gli Gilo sono di base un gruppo Metal-Core che ama colorare la propria musica di molteplici influenze che vanno da un certo tipo di brutal fino a toccare territori Nu-Metal, inserendo qua e là aperture decisamente originali, inoltre si riscontra immediatamente una perizia tecnica ed un’abilità compositiva sicuramente al di sopra della media , e campionamenti e stravaganze elettroniche rendono il tutto ancora più compatto ed accattivante. Il disco in questione non è un Full-Lenght ma bensi’una sorta di Ep promozionale che comunque riesce a far comprendere perfettamente di che pasta è fatta la band e soprattutto delinea in maniera più che sufficiente i molteplici punti di riferimento degli Gilo, si possono infatti trovare i Korn e i Ratm per quanto riguarda la pesantezza dei riff, i Rammstein per gli inserti industrial e i Mr.Bungle per ciò che riguarda l’attitudine assolutamente schizoide e deviata che li porta ad inserirsi in molti generi e allo stesso tempo in nessuno, sospesi tra death ,brutal , industrial ,hardcore e nu-metal, il tutto perfettamente amalgamato, grazie anche ad un ottima produzione.
Menzionare ogni brano non mi sembra il caso,perchè il dischetto si lascia ascoltare perfettamente nella sua interezza, ogni pezzo è legato da un mood di fondo che lega perfettamente tutte le composizioni regalandoci un lavoro omogeneo e assolutamente maturo.
Aspettando il disco vero e proprio che dovrebbe uscire tra qualche mese, vi consiglio di vederli dal vivo perché sono strepitosi e saranno nella nostra penisola a metà luglio.

Tracklist
1. What If
2. Tha Beat
3. Face Down
4. Pain Arising

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close