Menu

Recensioni

Allun – Et Sise

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

La copertina parla chiaro, quattro bambine mascherate giocano nei pressi del mare, nonostante una fabbrica minacciosa sia alle loro spalle. Attente piccole Allun la fabbrica si sta avvicinando, attente non avvicinatevi …
Troppo tardi, queste 15tracce sono ormai nel mio stereo, i rumori industriali si accostano a quelli dei giochi, e i giochi si accostano agli strumenti tipici del rock ormai imposti su larga scala mondiale, ma le piccole Allun sono delle bambine in festa ed e' chiaro che questo costituisce sia il punto di forza del disco che il suo punto debole.
Quattro ragazze entrano in studio e registrano senza aver mai provato, SENZA (ovviamente) saper suonare. Il disco in questione rappresenta il massimo della presa per il culo, per una cerchia di persone, mentre per altre rappresenta pura avanguardia (eh addirittura!) “Et sise” e' semplicemente un album dei nostri tempi, l'unica vera pecca arriva dalla traccia numero 8 dove il quartetto sembra gia essersi esaurito in idee, ma che invece si riprende sul finale (fantastica la traccia numero 15 nemmeno menzionata sul retro del disco). Non saper suonare e per giunta improvvisare costituisce un grande limite nel rapprestare delle idee, che per forza di cose dopo un po saranno pressocche' uguali ma e' un gran punto di forza che porta la musica ad un livello zero, ad un livello primordiale…è rumore che vuole essere musica, e' musica che vuole essere spettacolo, e' niente che vuole essere niente. “nullA esis Te” (se rovesciate il titolo).

Stefania: voce, chitarra, violino, toys
Patrizia: basso, tastiera, toys
Katia: pezzi di batteria, toys
Wanda: macchina da scrivere, macinino da caffè, minipimer, toys

Tracklist
1. Manichini
2.
3. Erapocs
4. Iav Iodam
5. I Giardini del Nulla
6. Nwolc
7.
8. Miele
9. La Creazione
10. Eigub
11.
12. It Sitra
13. Rennipinim
14.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni