Menu

Recensioni

Mambassa – Mambassa

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

E' stato con il singolo “Il cronista”, bellissima canzone piena di poesia, che i Mambassa hanno visto crescere l' attenzione intorno a loro. La band di Cuneo esce ora con il quarto disco di una carriera iniziata più di 8 anni fa e continua a sorprendere. “Mambassa” può essere considerato il lavoro che svolta più di ogni altro ed è sicuramente il più maturo. La produzione è opera di Davey Ray Moor, già leader dei Cousteau e produttore artistico di Cristina Donà, ed il suo tocco si avverte subito. I suoni sono più netti, le sezioni ritmiche sono state suonate in diretta e nel lavoro non sono stati usati riverberi. La band va così ad esplorare diversi contesti: si passa dall' armonia di “Stop” all' energia di “Canto nel sonno” passando per le note di chitarra acustica di “Dove sei” e le atmosfere cupe di “Ogni volta che mi illudi”, brano che ha il compito di chiudere. Il primo singolo estratto è “L' antidoto”, un pezzo colmo di poesia e malinconia, il cui video vede la regia di Lorenzo Vignolo. L' unico ospite del disco è Ezio Bosso, compositore della colonna sonora di 'Io non ho paura' di Salvatores, che suona il contrabasso classico. Con questo lavoro i Mambassa continuano a mostrarci le loro potenzialità e la loro essenza nel modo più diretto possibile grazie anche alla voce del frontman Stefano Sardo che è intensa e toccante più che mai. “Mambassa” ha delle potenzialità immense ed è uno quei dischi che colpiscono sin dal primissimo ascolto.

Tracklist
Una storia chiusa
L'uomo di atlantide
Canto nel sonno
Stop
Rimpianto stereo
L'antidoto
Canzone d'odio
Dove sei
Senza respiro
Ogni volta che mi illudi

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close