Menu

Recensioni

GoodMorningBoy – Hamlet Machine

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

GoodMorningBoy, il ragazzo del Buongiorno. Ora, non ho ancora provato a svegliarmi con questo disco nelle orecchie, più che altro per questioni di tempo eh, ma il suo effetto nelle altre fasi del giorno posso dirlo di conoscerlo abbastanza bene.
E posso dire che è anche molto buono.
Il ragazzo dimostra di avere una maturità artistica non indifferente, proponendoci 10 pezzi onirici ed emozionali adagiati su piattaforme minimali, spesso composte da solo chitarra e voce.
Una voce che racconta la realtà e la racconta in due maniere diverse. Una sognante ed ingenua (e ci vuole ogni tanto) e una più oggettiva e a tratti pessimista. Come nella spiazzante ultima traccia del disco, “All is falling” che recita candidamente ”We built the world, we built a house/ we built the garden of illusion […]/ All is falling, all is falling”. Altro che buongiorno.
E se “Starlight” sembra procedere lineare con i suoi disincatati echi dylaniani, “Cobwebs In The Air”, sghemba e un po' folle,sembra voler dare uno scossone a quello che a un orecchio disattento può sembrare un disco carico di festosa semplicità e leggerezza, ma che, testi alla mano, nasconde in più tratti un'anima angosciosa e tagliente.
Altro bel colpo della toscana Urtovox, che con l'accoppiata A Toys Orchestra – GoodMorningBoy si dimostra una delle etichette indipendenti più attive e floride nel panorama italiano.

Tracklist
1. Intro
2. So fine
3. Starlight
4. Cobwebs in the air
5. Hit me with the water
6. Me my sister and John
7. June is a whore
8. After all it's summertime
9. Who are you?
10. All is falling

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close