Menu

Recensioni

Red Hot Chili Peppers – By The Way

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

L'album del tramonto? Speriamo di no anche se l'impressione è quella.
Per usare una frase banale quanto l'album i Red hot chili peppers “non sono più quelli di una volta”. Dopo la follia sonora di Mother's milk ed il celebratissimo Blood sugar sex magic ,la band non ha saputo più ripetersi a grandi livelli nonostante il successo commerciale di Californication. E mi chiedo quanto abbia influito la pubblicità ed il clamore del rientro di Frusciante…….

Californication che, nella sua particolarità, era un buon album che aveva segnato un, ulteriore, allontanamento da quell'eclettico mix di rock-funky-rap che aveva fatto la fortuna della band. Ma se episodi come “Scar tissue”,”Around the world”,”Savior”,”Road trippin'” avevano risollevato le sorti della band in “By the Way” questi episodi mancano.
Chad Smith, John Frusciante e soprattutto Flea (qui molto in ombra) restano dei grandi musicisti. La voce di Kiedis è sempre in grado di variare registro passando dal cantato in chiave rap a quelle linee più melodiche che qui predominano. Ma la nuova formula rock-pop non funziona più e se il primo singolo era accettabile sul resto meglio non infierire. E' tutto freddo, superficiale quasi, tranne qualche momento in cui Flea ci (e si) ricorda come si suona il basso (“Throw away your television”) e tranne qualche canzone un po' meno amorfa delle altre,“Dosed”,“Can't stop”,“On mercury” e la conclusiva “Venice Queen” che forse si apprezza soprattutto perché pone fine al disco.

Tracklist
1. By The Way
2. Universally Speaking
3. This Is The Place
4. Dosed
5. Don't Forget Me
6. The Zephyr Song
7. Can't Stop
8. I Could Die For You
9. Midnight
10. Throw Away Your Television
11. Cabron
12. Tear
13. On Mercury
14. Minor Thing
15. Warm Tape
16. Venice Queen

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close