Menu

Recensioni

Meganoidi – And Then We Met Impero

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Dopo un anno di pausa i Meganoidi tornano con l’EP “And then we met impero”, lavoro isolato che non ha nessun legame con il nuovo album in uscita nel prossimo inverno.
Completamente autoprodotto fra le mura del loro Green Fog Records di Genova, quest’album ha la particolarità di intitolare i cinque brani, ognuno con una parola del titolo dell’EP.
In continua evoluzione, gli “ex supereroi” questa volta viaggiano su
sonorità cupe, decisamente introspettive che sfociano nel post-rock, con
sfumature progressive. Ci proiettano in atmosfere particolari, al limite del
reale, risucchiandoci nel loro tunnel sonoro, dove trova spazio la new entry tastiera e dove la tromba acquista una grande importanza.
Il primo ed il quarto brano sono interamente strumentali; nelle restanti tre tracce l’inglese e l’italiano s’intrecciano dando luogo a brani malinconici, carichi di emotività ed estremamente bui che a tratti rasentano la follia.
C’è un’unica pecca: in alcuni momenti la voce del cantante stona con
l’armonia creatasi tra gli strumenti che in quest'EP hanno una funzione ed
un’importanza maggiore. Forse a causa del timbro non molto adatto a questo genere musicale, la voce sembra, a tratti, esterna ai brani.
Sperimentare e mettersi in gioco è stato fin da subito il biglietto da
visita dei Meganoidi che già con “Outside the loop stupendo sensation”
avevano trovato una nuova dimensione nel loro stile, abbandonando lo ska dal quale erano partiti.
A causa di questi continui stravolgimenti stilistici, che senza dubbio li
hanno fatti crescere, il gruppo si è attirato molte critiche da parte del
pubblico “storico” ma, nonostante tutto, i Meganoidi continuano per la loro strada, seguendo i propri gusti ed esprimendosi liberamente…e questo, sicuramente, fa loro onore!

Tracklist
1.And
2.Then
3.We
4.Met
5.Impero

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close