Menu

Basilicando Vol. 2: il Festival “RadioAttivo”Musica, conflitti e partecipazione nella Basilicata che cambia

Musica, conflitti e partecipazione nella Basilicata che cambia:

26 ore di concerti live, 34 gruppi, 130 artisti…

…e il forum ambientalista più importante del Sud Italia

Basilicando Vo.2

29-30-31 luglio 2005 _Inizio concerti ore: 19,00

Pisticci Scalo (MT), S.S. 407 Basentana (Km 77), zona industriale Comparto C.

Basilicata-Italia-Europa

Special Guest

Negramaro–Max Gazzè-Folkabbestia

Guest

Antonio Infantino-Cappello a Cilindro-Slugs-Stoop-Tintozenna

Le Mani-Bludivindia-Enrico Capuano-Masoko-Lexxi

Patchanka Soledada-Michelangelo Buonarroti

www.basilicando.net

Basilicando è un festival musicale europeo; si pone come agorà tra le diverse identità musicali emergenti e momento di confronto tra le singole realtà culturali.

La volontà di rendere omaggio all’Europa nasce dall’esigenza di riflettere sui concetti d’unione culturale e identità nazionale. E’ da considerarsi il primo “Open Jamming Festival del Sud Italia”, che attraverso il linguaggio della musica, dall’immediata fruibilità, cerca di porre l’accento sul nomadismo culturale, che caratterizza da sempre la crescita e lo sviluppo d’ogni nazione.

Dall’8 al 26 giugno si è tenuta a Roma la rassegna dedicata alle “indie band” di tutta Italia. L’iniziativa ha riscosso inaspettati successi: la direzione artistica, infatti, ha ricevuto poco più di 400 proposte musicali. Solo 36 gruppi hanno avuto il privilegio di accedere alle selezioni live di semifinale.

Le semifinali hanno definito le 15 band emergenti più 4 ex aequo che suoneranno:

29 – 30 – 31 luglio in Basilicata al festival Basilicando Vol. 2. I primi 10 gruppi potranno partecipare alle selezioni finali che il direttore artistico Alessia Gallo ha deciso di far coincidere con le tre giornate del Festival. Come previsto da regolamento verranno assegnati anche due premi speciali: Jar Music Prize di Londra e Premio M.E.I.

Il festival: sarà organizzato in un’Area concerto di 6.000 mq; un Backstage di 400 mq con Punto ristoro; 2 Camerini 6 x 3 mt; Servizi igienici; Palco: 14 x 12 mt con copertura; Impianto da 10.000 Watt, Potenza totale istallata: 250 + 50 Kwatt, Sicurezza: 30 unità; Musicisti: 130 artisti; Staff: 100 tra tecnici di palco e personale per il backstage e l’area concerto; Ore di musica: 26 ore.

Attività collaterali: “Conflitti e Partecipazione nella Basilicata che cambia”
Tra le attività collaterali del festival, che dimostreranno l’attenzione di Basilicando ai concetti di identità e sviluppo del territorio, è previsto un forum ambientalista nella giornata di domenica 31 luglio. L’iniziativa, fortemente voluta dall’organizzazione, con il contributo di LucaniaNet.it il più grande portale d’informazione della Basilicata; prevede una giornata di discussioni sulle principali problematiche ambientali della Basilicata. L’ultimo allarme scorie nel territorio di Pisticci e Ferrandina ha fatto alzare la guardia alle associazioni e alla coscienze ambientaliste della regione e dell’intero Meridione. Per questo è doveroso, anche alla luce delle numerose emergenze lucane in questo settore (Scorie Nucleari e la rivolta di Scanzano Jonico, Trisaia di Rotondella, lo sviluppo della Val Basento e l’anomalia della centrale, le perimetrazioni e le riperimetrazioni dei Parchi in coesistenza con il Petrolio, l’allarme Polveri Sottili e non ultima la Centrale a Biomassa nel Mercure in pieno parco nazionale del Pollino) organizzare un momento di confronto e di coordinamento tra le avanguardie ambientaliste e le istituzioni. In questo contesto il festival di Basilicando, con lo strumento del forum vuol porsi come portatore di idee nuove, democrazia partecipata, salvaguardia e promozione del territorio.

L’edizione 2004 ha ospitato: 24 band: 6 band italiane conosciute a livello nazionale ed europeo, 3 provenienti dalla Francia, dalla Spagna e dall’Inghilterra e 15 band italiane esordienti: la Piccola Orchestra Avion Travel, Morgan, Extrema, Almamegretta, Medusa, Tuppi B– Dj set (Bari), Dj Groove – Dj set (Roma), BaccoTabacco (Bari), La Suite Mosquito (Girona -ES), Punkmat (Matera), Tintozenna (Roma), Dentro Marylin (Torino), Facili Costumi (Matera), Enslow (Torino), Madagaskà (Matera), Duke (Bordeaux – FR), Jahmila (Roma), Bum Bum Baby San (Matera), Slugs (Reggio Emilia), Mesas (Milano), The Later Day Saints(Manchester – UK), Nequizia (Taranto) e Stoop (Reggio Emilia), quest’ultimi vincitori dell’Heineken Jammin’ Festival Contest.

L’edizione 2005 ospiterà: 34 gruppi, 130 artisti provenienti da tutta Europa e il forum ambientalista più importante del Sud Italia.

UFFICIO STAMPA:

Pietro Dommarco – Antonella La Carpia

Mobile: 340/8645552 – 339/7622506

E-mail: festival@lucanianet.it
ufficiostampa@aafactory.com

Sito del festival: http://www.basilicando.net

Main – Media Partner
Radio Rai, Radio Scrigno, Carta, Radio Erre, Eco Radio, Radio Norba, A&A Factory, Cinico Disicanto, Il Quotidiano, SudNews, Cultime, Lucano Magazine, Lucanianet, La Nuova Basilicata, Liberalia, Musicalnews, Fanzine.net, Capitanata, BymaPress, Goodfellas, Audiocoop, MEI, Primo Maggio Tutto L’anno, MusicBoom, ZoneAttive, Point of View, Bieffe Palchi, Ululati Dall’underground, ImpattoSonoro.it… [open list]

Con i Patrocini:

Provincia di Matera- Comune di Pisticci

Regione Basilicata

Jar Music (London)

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close