Menu

Recensioni

Arab strap – The Last Romance

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Provare ad entrare dentro le parole del nuovo disco degli Arab Strap è come perdersi dentro alla vita di un innamorato qualsiasi mentre sta scrivendo sul suo diario.
Aidan Moffat, voce della band ci tiene per mano in un saliscendi emotivo continuo mentre ci racconta le sue storie fatte di amanti, di week end con gli amici, di solitudini e di corpi che si sfiorano.
La capacità del gruppo di rendere tangibili le storie raccontate non sembra essere svanita, il cantante riesce a rimanere convincente sia quando declama i suoi versi come schegge impazzite sia quando si avvicina maggiormente al canto, seguendo la ritmica piena e precisa come non mai, ed è proprio la parte musicale a mostrare una piccola rivoluzione, sono infatti scomparsi praticamente del tutto le ritmiche digitali in favore di una batteria reale (suonata anche dal cantante) che imprime al disco un suono molto più rock e melodico, anche grazie alle partiture di chitarra di Malcolm Middleton, l' altra metà del duo che forma il nucleo fisso della band.
“The Last Romance” si va a collocare sicuramente tra gli album migliori della band, forte di un suono che allarga gli orizzonti musicali del gruppo e di bellissime canzoni come l'iniziale “Stink” la bella “Don't ask me to dance” e le calde “Speed-date” e “There is no ending” che chiude il disco nel migliore modo possibile con tanto di fiati e cori, in attesa che il disco riparta nuovamente a scaldarci in questo autunno-inverno mentre le nostre vite scorrono e i nostri pensieri cadono in fondo ai nostri cuori.

Tracklist
1- Stink
2- (if there's) no hope for us
3- Chat in Amsterdam, winter 2003
4- Don't ask me to dance
5- Confessions of a big brother
6- Come round and love me
7- Speed-date
8- Dream sequence
9- Fine tuning
10- There is no ending

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close