Menu

Recensioni

F.dB – Manuale Per Funambolisti

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Le chitarre urlano, basso e batteria vibrano. É così che dovrebbe essere un disco rock. Senza tante inutili disquisizioni. E così è.
Anche perchè, in “Manuale Per Funambolisti”, esordio discografico dei cagliaritani F.dB, c'è un po' la mano di Giorgio Canali, che in più di qualche brano – non solo “?Maida”, dove cura le voci, e si sente – spinge il tutto a seguire i ruvidi canoni estetici che oggi lo contraddistinguono, musicalmente parlando.
A volte nel disco fanno comparsa i vecchi Afterhours, in cavalcate sonore dirette e sincere, vedi la già citatata “?Maida”, che forse è il pezzo migliore del disco, sinceramente e candidamente punk.
A volte si rimane sospesi tra silenzio e rumore, in momenti di riflessione bruscamente sfregiati (“102 Secondi”). L'opener “Genetica” è uno stoner soffocato e disarmante (io muoio adesso e come un ultimo scatto telefonico la mia ditta vi avverte del mio prossimo decesso), mentre “Ecco un esempio” riesce nelle sue dissonanze (non)post-rock.
E nonostante certi episodi languiscano, sotto i colpi bassi inferti da una certa incolpevole (è pur sempre un esordio) banalità sia nei testi che nella melodia, “Manuale Per Funambolisti” non sembra presentare difetti veri e propri, piuttosto qualche dettaglio da aggiustare. Col tempo, la mira si aggiusta.
Opera prima, ben riuscita.
Intanto io voglio sapere perchè dei funambolisti abbiano bisogno di un manuale.

Tracklist
1. Genetica
2. ?Maida
3. 102 anni
4. Ti ricordi?
5. Le mie buone maniere
6. Ultimo anno
7. Una scusa banale
8. Instabile
9. Ecco un esempio
10. Cinema
11. Le mie buone maniere (rmx)

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close