Menu

Recensioni

Satellite Inn – In The Land Of The Sun

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Sette anni fa, era il 1999, i Satellite Inn se ne uscivano negli Stati Uniti con un disco, “Cold Morning Songs”, che degli States ne rifletteva umori e sensazioni.
Il caso vuole che i Satellite Inn siano italiani, di Forlì, e che nel 2006, sette anni dopo, si ripresentino con “In The Land Of The Sun”, secondo lavoro composto da 12 pezzi all'insegna della classica ballata che sarebbe riduttivo identificare come folk-rock, come si dice in giro.
Il disco è un concept. In fondo parla di un viaggio, un viaggio nello spazio dei sentimenti e dei sogni, un viaggio che tira fuori ogni più radicata emozione dall'anima.
E allora è per questo che folk-rock non può bastare.
Chitarre acustiche e piano vanno a intessere delicate trame contro cui si schiantano sfuriate rock à la Smashing Pumpkins un po' più eterei, a ricordarti, di botto, che le cose fanno male.
Le canzoni fungono da vero e proprio diario, accompagnate dallo straordinario booklet in cui una specie di “fiction più realista che mai” le contestualizza in una perfetta fusione tra musica e parole, quelle cantate da Stiv Cantarelli – con una voce che non ha certo nulla di eccezionale, ma riesce a conficcartisi nel cuore – e quelle scritte, raccontate.
Forse le abbiamo già sentite canzoni così, forse. Ma non importa poi tanto. Riescono a conquistarti, e questo è fondamentale.

Tracklist
1. Intro
2. Mountains
3. Last Summer Day
4. The Hard Ground
5. Look at the Stars,They're Bright
6. Adeline
7. Rainy Day
8. Arizona
9. Sauget Wind
10. Always
11. Unknown Angel
12. Place and Time

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close