Menu

BANDA BASSOTTI – Bologna, 25/03/06

La band nata negli anni ottanta nei cantieri delle periferie romane, da un gruppo di ragazzi attivisti di sinistra che si impegnavano ad organizzare iniziative di solidarietà con la lotta del popolo nicaraguense, di quello salvadoregno, della Palestina, dei Paesi Baschi, è tornata all’ Estragon di Bologna.

di Luca Lanzoni

Un pubblico di affezionati attende la Banda Bassotti che inizia il concerto salutando come si fa rivedendo gli amici dopo qualche tempo. Grande energia data dalle chitarre distorte e dai ritmi in levare, atmosfera esotica regalata dai fiati e pugni alzati a dichiarare l’appartenenza sono la base su cui la BB propone la propria musica fatta di ska, punk e combat rock, che richiama sempre le origini ben affondate nel sound dei Clash. I testi, sia quelli dei primi dischi, sia quelli dell’ultimo album, Vecchi Cani Bastardi (uscito a marzo di quest’anno), sono sempre taglienti e orientati alla provocazione politica, all’analisi della società odierna che dimentica i valori umani in favore del guadagno, che fanno meditare sul cambiamento che dovrebbe partire dai cittadini prima che dalla politica. è proprio dal palco che arriva una frase che sa di slogan: “Il cambiamento sociale non dipende dall’esito delle elezioni”.
Pezzi cantati in italiano e spagnolo ricordano il grande successo che la Banda ha in Spagna, soprattutto per i concerti fatti a fianco della band basca Negu Gorriak, con i quali hanno condiviso palchi e ideologie.
Un concerto di un ora e mezza senza sosta, in cui è difficile stare fermi senza farsi contagiare dal vortice musicale potente e diretto della Banda Bassotti. Una band storica che dovrebbero obbligatoriamente ascoltare i giovani cresciuti con i cd di Meganoidi e Punkreas, ma anche coloro che credono che la musica debba avere il coraggio di schierarsi a favore della pace, dell’uguaglianza e della solidarietà, senza dimenticare la politica.

Luca Lanzoni www.dissenzoo.com

www.bandabassotti.org

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close