Menu

POLLINE, a Roma il 20 maggio con MAX GAZZE’, CISCO, FRANCESCO MAGNELLI e tanti altri..


POLYESTER

coordinamento di musica indipendente
con il patrocinio della Provincia di Roma

presenta

POLLINE

con Max Gazzé, Beppe Servillo, Francesco Magnelli, Ginevra Di Marco ed altri

L’evento Polline nasce da un’idea del Coordinamento Polyester con il patrocinio della Provincia di Roma.
Sabato 20 Maggio sul palco del Teatro Eliseo di Roma il progetto Stazioni
Lunari
, capitanato da Francesco Magnelli e Ginevra Di Marco (ex CSI – PGR),

con Max Gazzè, Peppe Servillo (Avion Travel), Andrea Satta (Tetes de Bois) e
Cisco (ex Modena City Ramblers),
si alternerà alle performance di Fumisterie, Poppy’s Portrait e Kardia.
Una vera e propria kermesse di artisti che hanno condiviso e condividono i percorsi della musica indipendente.

Negli anni il Coordinamento Polyester si è affermato come sinonimo di qualità attraverso la promozione della musica originale ed inedita e la creazione di un circuito che ne valorizzasse le band protagoniste.
La sfida di Polline è di far conoscere ad un pubblico più ampio realtà meno note, presentando su un palco prestigioso la musica autoprodotta insieme ad artisti affermati.

In linea con lo spirito di Polyester l’iniziativa avrà un biglietto d’ingresso di 8 euro per essere il più possibile accessibile.

sabato 20 maggio 2006
Teatro Eliseo
via Nazionale, 183
8 € + prevendita
inizio concerto ore 21

www.polyesteronline.it


L’associazione culturale Polyester è un coordinamento romano di musicisti e
operatori dello spettacolo, della comunicazione e del sociale che vive
grazie alla partecipazione attiva di chi ne fa parte.
Non ha scopo di lucro e si autofinanzia con gli eventi che organizza. E’ attivo dal gennaio 2000 con il proposito di affermarsi come sinonimo di qualità attraverso la promozione della musica del sottosuolo capitolino e la
creazione di un circuito che valorizzi le band che ne sono protagoniste.
Polyester stimola un clima di collaborazione, trasformando le singole realtà musicali, spesso isolate ed in competizione tra loro, in un’entità forte.
L’esistenza di una “scena musicale” è un presupposto essenziale sia all’autopromozione dei gruppi, sia alla sopravvivenza di un contesto vivace
all’interno del quale potersi esprimere e mettere continuamente in gioco.
Diversificando e sviluppando al proprio interno competenze (non solo musicali, ma anche tecniche, organizzative, ecc…) proponendosi a spazi ritenuti interessanti ed affidabili e dettando le condizioni minime per la
buona riuscita di una serata o di una rassegna il coordinamento ha fatto sì
che ogni evento autoprodotto e autopromosso fosse caratterizzato da un alto
livello qualitativo. Sono molti i musicisti che in questi quasi sette anni di attività hanno sostenuto il progetto, del quale sono adesso i principali portavoce: Fumisterie, Kbn, Kardia, Poppy’s Portrait, Synthomi, diuesse, Dolcevena, Perplex, Plaisir, En Plein Air, Red Cherry, La Seconda Eclisse.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!