Menu

Bibliophobia

Chiara De Luca – LA MINA (STRA)VAGANTE

Chiara De Luca
LA MINA (STRA)VAGANTE
Fara Editore (Euro 10,00)

Chi conosce già Chiara De Luca o l’ha conosciuta grazie alla lettura di La collezionista (ovvero la sindrome di Babbo Natale) non rimarrà sicuramente deluso da questo suo nuovo libro, nel quale racconta il suo rapporto con l’amata Vespa, mezzo di locomozione che adora e a cui non riesce a rinunciare, anche se a volte è proprio la Vespa che sembra voler abbandonare Chiara lasciandola spesso e volentieri a piedi per i viali bolognesi. Il loro rapporto molto spesso conflittuale è il cuore di questo racconto, dove Chiara spesso umanizza la Minuzza (nome proprio della Vespa) con la quale fa veri e propri discorsi. Ogni volta che Chiara viene abbandonata dalla sua Vespa, deve vedersela con quelli che lei definisce “Bruchi Arancioni”, ovvero gli autobus, che lei odia e che proprio non riesce a sopportare poiché tutte le volte che li usa si sente sempre come “frullata” alla fine del viaggio, ma nonostante questo riesce a resistere sempre e comunque almeno fino a quando la Minuzza non guarisce dai suoi malanni. In questo libro la De Luca tratta comunque anche altri problemi (già trattati per altro nel suo precedente libro), quali, riuscire a trovare un posto di lavoro fisso, la casa e perché no anche le delusioni d’amore. Chiara De Luca continua a scrivere libri veramente affascinanti dalla lettura fluida e piacevole che riescono sempre in qualche modo a far spuntare un sorriso sul viso del lettore.

Chiara De Luca è nata nel 1975 a Ferrara; è laureata in lingue a Pisa e insegna lingua e cultura italiana tra la “italiano.it” di Bologna e l’Università di Parma.
Ha tradotto molti libri e gestisce un sito di poesia e traduzione con molti ospiti italiani, e stranieri in traduzione sua: www.chiaradeluca.com.
La Collezionista è il suo quarto romanzo.

Anita
Redazione Emilia Romagna

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close