Menu

Recensioni

Yo La Tengo – I Am Not Afraid Of You And I Will Beat Your Ass

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

Avevamo lasciato gli Yo la tengo impegnati nell'impresa alquanto originale di ammirare il sole estivo (“Summer sun”) dentro canzoni grigie come l'inverno, prova dalla quale partorirono brani meno ispirati del solito ed ancorati ancora alle atmosfere notturne che avevano fatto del loro lavoro precedente (“And Then Nothing Turned Itself Inside-Out”) un gran disco.
Questo tre anni fa…. Si perchè i tre di Hoboken sono tornati e non sono decisamente più quelli di “Summer sun” o almeno possono sembrarlo giusto in un paio di pezzi. (“Daphia”?)
“I am not afraid..” è infatti il più vario fra gli album della band, un lavoro dove gli stili musicali cambiano da brano a brano, come canzoni dentro ad un juke box, inserite la monetina, scegliete un numero a caso e vi gustate le delizie (perchè è questo che sono) contenute nei 70 minuti abbondanti di questo cd.
Con questo lavoro in un certo senso il gruppo ripercorre in lungo ed in largo la sua carriera, nei 10 minuti del brano di apertura (“Pass the hatchet, I think I'm goodkind”) per esempio sembra di essere tornati ai tempi di “May I sing with me” persi tra psichedelia e rumorismo, mentre in “The race is on again” si sente l'eco di lavori come “Electr-o-pura” o “I can hear the heart beating as one” con il suo andamento mid-tempo e la voce lieve di Georgia e il canto sottovoce di Ira.
Tra i pezzi migliori vanno segnalati sicuramente la già citata “Pass the hatchet…”, “Black flowers” da pelle d'oca e “The room got heavy” dall' andamento tribale ed ipnotico.
Un disco tanto “frastagliato” quanto solido in cui i nostri tre beniamini ritrovano la loro forma ottimale e vanno da aggiungere un'altro tasselli importante alla loro lunga carriera, così piena di grande musica che cercare di descriverla adeguatamente a parole diventa impossibile.
L'ascolto è quanto mai consigliato!! un posto nella top ten del 2006 è praticamente assicurato!!

Tracklist
1- Pass the hatchet, I think I'm goodkind
2- Beanbag chair
3- I feel like going home
4- Mr. tough
5- Black flowers
6- The race is on again
7- The room got heavy
8- Sometimes I don't get you
9- Daphnia
10- I should have known better
11- Watch out for me Ronnie
12- The weakest part
13- Song for Mahila
14- Point and shoot
15- The story of Yo la tengo

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close