Menu

Recensioni

Zetà – Zetà EP

-

Ascolta

Acquista

Tracklist


Web

Sito Ufficiale
Facebook

L’omonimo Ep degli Zetà è da iscrivere in quella nicchia di rock italiano che unisce in sé impatto e cura per le liriche. Testi e musiche sono del cantante-chitarrista Tommaso Lostia, mentre gli arrangiamenti sono curati dall’intero gruppo di cui fanno parte il bassista Danilo di Battista e il batterista Gino Ferrara.
Il brano d’apertura, “Zetà”, sembra quasi introdurre l’ascoltatore nel mondo della band con un feedback che cresce, come se ci si stesse avvicinando a loro, per mutarsi in note dando forma ad un suono avvolgente. Parole sensibili ed evocative descrivono una personalità complessa in equilibrio tra gli estremi (“tra la folla soffoca, senza folla muore”).
“Salvami”, seconda traccia, ha un tempo che passa dal veloce e quadrato al sincopato stile dnb, il basso disegna melodia per poi accompagnare con decisione il riff di chitarra. Grintosa ed immediata arriva diretta senza alcun fronzolo.
Il brano di chiusura è “Quel Giorno Da Bambino”, notturno e malinconico nell’arpeggio di chitarra e per l’interpretazione vocale. L’inserimento di synth aumentano ancora di più l’intensità dell’atmosfera grazie a suoni ben dosati. Di grande effetto i crescendo che portano ad un finale che implode lasciando solo frammenti di elettronica a spegnersi nei timpani.
L’esordio di Zetà è ottimo a partire dal package curatissimo, completo di foto e biografia, che rivela l’attenzione per i particolari riscontrabili dal primo ascolto anche negli arrangiamenti e nei testi. Un rock che ha radici vicino ai sobborghi più acustici e melodici di Seattle, ma che ha inglobato il gusto del cantautorato italiano di miglior fattura. Basso che crea armonie e che “tira” nelle parti più grintose, tempi di batteria per nulla scontati e del tutto musicali, voce rotonda, calda e potente, queste le caratteristiche del progetto Zetà.

Tracklist
1.Zetà
2.Salvami
3.Quel Giorno Da Bambino

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close