Menu

Interviste

Intervista agli A TOYS ORCHESTRA – 05/04/08, Salerno

Incontriamo Enzo Moretto, frontman degli A Toys Orchestra, al termine del concerto all’Iroko di Salerno.

Complimenti per il concerto…
Grazie

Capita di uscire dalla provincia e arriva a suonare in posti importanti e a ricevere riconoscimenti importnati come il premio Pimi…
Si in effetti è stata una bella soddisfazione..Anche se cmq purtroppo dei problemi ci sono…
Tipo considera che si può dire che noi praticamente non abbiamo una sala prove propriamente detta.

Il disco è distribuito da poco anche in Europa. Avete avuto già qualche riscontro?
Bhe in realtà no perché è uscito il 27. Quindi sono proprio pochi giorni. Anche se le prime recensioni sono buone.

Fra non molto farete anche qualche data all’Estero.
Si facciamo qualche data, anche se non è un vero e proprio tour ed è ancora tutto in via di definizione. Ci sono cmq delle difficoltà organizzative.

La lingua (ovviamente per chi canta in italiano) dici che può essere un serio ostacolo?
Ma io non credo più di tanto. Il nostro produttore dice che infondo i piccoli difetti di pronuncia non sono neanche tanto male..
Poi questo è cmq un periodo molto particolare.

In che senso?
Nel senso che cmq i punti di riferimento precedenti si sono un po’ persi…Vedi l’Inghilterra per esempio. Negli anni ’70 c’era qualcosa, negli ’80 pure e nei ’90 pure. Ma ultimamente no. Sembra che vogliono riproporre sempre la stessa cosa…Un po’ questa new wave che sta andando…ma non ci trovo niente di innovativo. Poi vabbè, ci sono i mostri sacri tipo i Radiohead che stanno sempre lì…

Gruppi che ultimamente apprezzi?
Ultimamente apprezzo tanto Beatrice Antolini. Vedi, è ancora un po’ “ai margini”, ma ha davvero tanta personalità. Ha fatto un lavoro innovativo davvero. Poi apprezzo i Gennifer Gentle e mi è piaciuto tanto l’ultimo disco dei Verdena.

A me no.
Ridiamo.
Vedi la musica è bella perché ti dà la possibilità di avere tanti punti di vista. Cmq dal vivo sono impressionanti. Ci abbiamo suonato insieme un paio di volte e devo dire che sono impressionanti.

Novità per il disco nuovo? State componendo già qualcosa?
Al momento non ci sono novità per il disco nuovo, anche se cmq scriviamo sempre qualcosa di nuovo. Però ripeto, non si sa ancora nulla al riguardo.

Voi state con la Urtovox già da un po’…Come vedi il passaggio ad una Major?
Non ci penso. Se dovesse significare limiti di qualsiasi tipo non voglio manco pensarci. La libertà di azione e compositiva è una cosa fondamentale per noi…

E quindi questo il consiglio che ti senti di dare ad un gruppo che prova a fare qualcosa di buono?
Sicuramente si.

Antonio

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Articoli correlati

Close