Menu

Recensioni

Cesare Basile – Storia di Caino

2008 - Urtovox

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Gli Agnelli
2.A Tutte Ho Chiesto Meraviglia
3.All'Uncino di un Sogno
4.Canto dell'Osso
5.Per Nome
6.Sul Mondo e sulle Luci
7.Donna al Pozzo
8.Storia di Caino
9.What Else Have I to Spur Me into Love?
10.19 Marzo
11.Il Fiato Corto di Milano
12.Maria degli Ammalati

Web

Sito Ufficiale
Facebook

A tre anni da “Hellequin Song” torna Cesare Basile.
“Mi piacerebbe poter dire che questo è un album sull’assenza e vorrei non dover spiegare questa affermazione”. E’ così che il cantautore catanese vuole presentare il suo ultimo lavoro. E l’assenza è quella delle atmosfere meno immediate e ricercate sino all’inverosimile. Se è vero, da un lato, che gli arrangiamenti sono sempre ricercatisimmi, è anche vero che è un lavoro che si lascia ascoltare facilmente e che lascia facilmente scorrere le 12 tracce.

Il disco, che vede John Parish in produzione, ha comunque un impatto più corale e meno individualista. Basile si avvale infatti della collaborazione di Giorgia Poli (chitarra baritono nella title-track) e Robert Fisher dei Willard Grant Conspiracy che canta l’unica traccia in inglese: What Else Have I To Spur Me Into Love?

Dai momenti graffianti di Canto dell’osso e Storia di Caino si passa a quelli più distesi e intimi della bellissima Sul mondo e sulle Luci e della dolcissima All’uncino di un Sogno.

I toni sono diffusamente oscuri, specialmente nelle liriche, tormentate come quelle che il miglior Basile ci aveva abituato ad ascoltare.
Paesaggi apocalittici, sacrifici, tramonti color sangue e colpi allo stomaco.
L’assenza dicevamo…di sicuro non quella della personalità…

Download: All’uncino di un Sogno
Sul mondo e sulle Luci

Suona come: Tom Waits
Fabrizio De andrè

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close