Menu

Lo studio Peppino Impastato compie quattro anni

L’8 maggio lo studio di registrazione “Peppino Impastato”, presso il Deposito Giordani, compie quattro anni. La ricorrenza, quest’anno, ha un valore simbolico particolarmente importante, perché si ricorda anche il trentennale dalla morte di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia a Cinisi, in provincia di Palermo, nel 1978. Nel 2004, all’inaugurazione dello studio è intervenuto anche l’attore Luigi Lo Cascio, che interpreta Impastato nel famoso film di Marco Tullio Giordana, “I cento passi”. E lo scorso inverno ha visitato il centro il fratello minore di Peppino, Giovanni Impastato, che continua l’impegno nella lotta contro la mafia in Sicilia.
Lo studio è nato per volontà dell’Amministrazione comunale di dare possibilità espressive ai giovani secondo i codici dei nuovi linguaggi e mezzi di comunicazione. Il centro “Impastato” si occupa soprattutto di produzioni musicali, ma sempre con una spiccata attenzione per il sociale.
In questi anni lo studio è diventato un vero piccolo -date le dimensioni- centro di produzione musicale a 360°. Il merito è anche dell’impegno costante e della creatività di Marco Barborini, tecnico del suono e operatore incaricato delle attività dello studio, in gestione da un anno alla cooperativa Nuove Tecniche. Alla classica attività di registrazione di brani di giovani musicisti pordenonesi, si affiancano iniziative a sfondo sociale. Il centro, così, è diventato un polo d’unione per numerose collaborazioni con e tra enti e realtà esterne, tra cui scuole, centri professionali, settori dedicati all’infanzia, altri Comuni della Provincia, compagnie teatrali, etc.
Si sono svolti, infatti, corsi per tecnici del suono, di composizione di musica elettronica, percorsi di appoggio a disabili, laboratori di raccolta e rielaborazione di suoni ambientali, registrazione di CD
musicali e parlati per spettacoli teatrali. In occasione di concerti al Deposito Giordani, il centro “Peppino Impastato” ha spesso offerto la possibilità ai giovani di incontrare e intervistare musicisti famosi.
Negli ultimi mesi, inoltre, il centro ha ospitato un affollato laboratorio dal titolo “Strettamente Personale”, un progetto della cooperativa Nuove Tecniche, in collaborazione con lo Spazio Informa di
Cordenons, nell’ambito del festival “Storie Giovani” del Comune di Pordenone. Dodici band musicali si sono confrontate sulla scrittura di testi originali e attualmente stanno registrando ciascuna un brano per il CD “Strettamente Personale”, che conterrà anche un booklet con i testi delle canzoni. A luglio questi gruppi si esibiranno dal vivo in centro città.
Marco Barborini afferma: «In una città al passo con i tempi non deve mancare una struttura capace di offrire ai propri ragazzi la possibilità di usufruire di uno spazio come il “Peppino Impastato”. A
maggior ragione a Pordenone, che ha sempre sfornato talenti artistici, mi pare opportuno continuare a lavorare in questa direzione, per incoraggiare e incanalare nel modo giusto le giovani promesse». I dati
dimostrano che lo studio rappresenta per i giovani una risorsa preziosa. Ad oggi i CD realizzati sono più di trenta, così come i gruppi e singoli, che hanno registrato in tutto oltre 250 canzoni.
Proprio in questi giorni uscirà un cd contenente 15 brani scelti tra quelli realizzati.
«Pordenone è sempre in fermento, almeno musicalmente», continua Massimo “Adolph” Nutini, curatore di The Great Complotto Radio e compositore del gruppo musicale The Mess, «Per questo è importantissimo dare, a chi ha voglia di concretizzare passioni e ambizioni, la possibilità di trovare uno spazio in cui muovere i primi passi nel mondo della registrazione e di mettersi alla prova».

Simone, un giovane rapper ci racconta: «Ho iniziato a frequentare lo studio da quando ha aperto. Oggi mi rendo conto di quanto mi è servito.
Anche se ho poca esperienza, sono in grado di realizzare prodotti musicali dignitosi, che posso far ascoltare anche al di fuori della cerchia degli amici».

Quanto ai generi, ce n’è per tutti i gusti: pop, rap, punk, acustica, metal. Barborini ha il ruolo di seguire e incoraggiare i giovani musicisti: «Alcuni stanno facendo cose davvero interessanti. Sono
sicuro che, se seguiti adeguatamente, nel tempo daranno frutti importanti. Tra i frequentatori dello studio, d’altra parte, c’è chi ha già vinto selezioni musicali fuori regione. Intanto lo studio acquista
credibilità anche tra i meno giovani. Miss Xox, Kickstart, Mess e altri gruppi storici di Pordenone hanno scelto di registrare al “Peppino Impastato”.
Da pochi giorni è stato ufficialmente messo on-line un sito dello studio sul sito MySpace (www.myspace.com/studioimpastato) in cui sono iscritti tutti i gruppi frequentanti lo studio in modo da essere sempre in contatto ed essere aggiornati su novita’, corsi, concorsi e che puo’ funzionare da vetrina per promuovere i loro concerti o le uscite di nuovi brani.

Contatti
Marco Barborini – 3284579804

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close