Menu

Recensioni

TeleSpallaBob – Di Rabbia e di Vino

2008 - Quickflow Records

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Di Rabbia e di vino
2. Beato te
3. Domani sarà peggio
4. Famiglia Bigotti
5. Bivio
6. Restio
7. Siro Petani
8. Barcollo (ma non crollo)
9. Tramonto a Marrakech
10. Il Perbenista
11. Irene

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Arrivano dal Valdarno i TeleSpallaBob, formazione attiva sin dal 1998 con un vasto background di di concorsi e concerti a giro per tutta l’Italia.
I TeleSpallaBob si definiscono una “drink’n’rollband” e la definizione risulta azzeccata: l’energia unita all’orecchiabilità di questi undici pezzi registrati al West Link studio di Casina (PI) sono un connubio azzeccato che produce effetti piacevolmente deleteri soprattutto nel corso dei loro spettacoli live.
Ascoltando l’intero lavoro si nota decisamente il fondamentale contributo alla produzione di Alessandro Paolucci (Prozac+, Vanilla Sky, Shandon, Baustelle), infatti tutte le undici tracce sono ben curate nei suoni e soprattutto risultano di immediata digeribilità per l’ascoltatore.
Ai TeleSpallaBob non interessa stupire con effetti speciali: il loro è un punk-rock di facile ascolto, farcito di melodie e ritornelli pop, che alterna momenti di grande potenza come la title-track “Di Rabbia e di Vino” e di immediato impatto (“Beato Te”) a momenti più introspettivi e divertenti come “Bivio” e ironici al limite del grottesco (“Irene”).
Il lavoro scorre piacevolmente, la voce intensa di Cisa si combina molto bene con le sfuriate rock che ne fanno da colonna portante e con le punzecchianti liriche scritte interamente in italiano.
I TeleSpallaBob, pur senza inventare niente di nuovo e rivolgendosi prevalentemente ad un pubblico molto giovane, hanno dimostrato di sapersi giocare bene le proprie carte con un disco che di certo non sfigura rispetto a quello di altri artisti che navigano nelle stesse acque e che in questo periodo stanno spopolando in Italia.

TRACKLIST

Web: http://www.myspace.com/telespallabobrock

Massimiliano Locandro http://www.myspace.com/maxloca

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close