Menu

Aperto il bando di partecipazione per la ventesima edizione di ROCK CONTEST

Il Rock Contest è la manifestazione musicale che vanta i maggiori tentativi di imitazione, promuovendo con successo, nelle sue venti edizioni che quest’anno festeggia, i migliori gruppi musicali emergenti italiani. Il Rock Contest, che si svolgerà a Firenze e nei comuni dell’area fiorentina da ottobre a dicembre p.v. ha aperto il suo Bando di Concorso 2008 ad artisti e band musicali emergenti liberi da contratto discografico o editoriale in corso. Sono accettati tutti i generi musicali (dal rock allo ska punk, dal reggae al funk, dal dub all’elettronica, dal blues al metal etc) e non sono previste limitazioni di lingua usata nel cantato. L’iscrizione è gratuita e la scadenza è il 12 settembre 2008 (tutte le informazioni e scheda di iscrizione su www.rockcontest.it. – 055.73.999.46).

L’edizione 2008, che celebra una storia ventennale, sarà inoltre particolarmente ricca di occasioni ed eventi speciali che saranno di volta in volta annunciati. La prima tappa del percorso è stato lo speciale concerto fiorentino dei Gogol Bordello, il 12 aprile, che ha visto come ‘opening act’ le Kill The Nice Guy, vincitrici dell’edizione 2007, davanti a 2500 persone.

I promotori, l’emittente radiofonica toscana Controradio – Circuito Popolare Network e l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili del Comune di Firenze (più di 800 band si sono iscritte nel 2007 per i 36 posti a disposizione), e la positiva crescita professionale dei vincitori del concorso, fanno sì che si possa affermare che il festival aiuti concretamente le band sulla strada del professionismo. Gli obiettivi che negli anni sono stati raggiunti sono:

la valorizzazione delle esperienze di creatività musicale giovanile, attraverso la creazione di opportunità di esibizione su palchi qualificati, alla presenza di un pubblico numeroso e di giurie composte da critici musicali, giornalisti specializzati delle maggiori testate musicali nazionali, produttori ed etichette discografiche.

la funzione di scouting. Negli anni, numerosi gruppi o singoli artisti provenienti dall’area toscana e non solo, hanno avuto il loro “battesimo” al Rock Contest. Nella lista dei partecipanti troviamo Enrico Greppi “Enriquez” e L’Orla della Bandabardò, Irene Grandi, Paolo Benvegnù, i Malfunk, i Dirotta su Cuba, Marco Parente, i Cayo Rosso e Roy Paci. Per rimanere agli ultimi anni si ricorda Offlaga Disco Pax, gruppo emiliano, vincitore del Rock Contest 2004. Il loro CD di esordio (SOCIALISMO TASCABILE uscito per Santeria/Audioglobe nel marzo 2005), si rivela un piccolo/grande caso discografico indipendente e costantemente ristampato, anche in versioni per il mercato internazionale. Il loro primo video: “Robespierre”, si è aggiudicato il Premio Video Italiano P.V.I. come miglior video indipendente assoluto e il Premio Fandango “Videoclipped The Radio Star”. Premi al M.E.I. di Faenza nel novembre 2005 come Miglior Gruppo Indipendente e sempre in occasione del M.E.I. “Socialismo Tascabile” ha ricevuto il Premio “Fuori dal Mucchio” dedicato alla migliore opera prima. A Dicembre 2005 il collettivo ha ritirato a Livorno il Premio Piero Ciampi per il miglior disco di esordio.

la promozione della nuova musica italiana attraverso un canale radiofonico regionale specializzato (Controradio), collegato ad un network nazionale (Popolare Network – Radio Popolare). Tale azione permette ai gruppi partecipanti al Rock Contest di poter usufruire in maniera continuativa di interviste e passaggi radiofonici dei loro brani musicali che ne permettono una diffusione mass-mediatica davvero unica nel panorama italiano. Controradio, mantenendo costantemente l’attenzione sui gruppi musicali, è in grado di seguire mediaticamente le band dagli esordi del Rock Contest fino alla loro maturità artistica.

– la documentazione sonora delle realtà musicali italiane emergenti. Ogni anno il concorso realizza un cd compilation contenente alcuni brani musicali dei finalisti e ciò permette la creazione di un interessante archivio sonoro delle realtà musicali italiane nella loro fase di start up. E’ stata presentata recentemente la compilation dell’edizione 2006.

la creazione di relazioni con il mondo della produzione musicale al fine di agevolare il contatto con i gruppi emergenti. Ciò avviene, sia con le normali relazioni che il mondo discografico intrattiene con l’emittente Controradio, sia più specificatamente in occasione del concorso. Una parte del mondo della musica specializzata (produttori, discografici, critici, giornalisti) si ritrova ormai tradizionalmente alle finali del Rock Contest invitato a partecipare alle giurie e ciò crea una relazione non solo con gli organizzatori del concorso, ma anche con i gruppi stessi.

la creazione di materiale promozionale. Ai gruppi musicali partecipanti al concorso viene fornito ogni anno un quantitativo di cd della compilation Rock Contest contenenti i loro brani musicali e copie delle rassegne stampa regionali (quotidiani e periodici) e nazionali (riviste musicali specializzate e internet). Tali materiali si dimostrano molto utili per la presentazione del gruppo a etichette discografiche, produttori e organizzatori di concerti. E da due anni a questa parte il gruppo vincitore ha la possibilità di registrare un videoclip.

la professionalizzazione dei gruppi, attraverso la realizzazione di percorsi formativi con insegnanti/musicisti di fama nazionale (Bandabardò, Paolo Benvegnù, Giacomo Fiorenza, Marco Fasolo/Jennifer Gentle, etc ). Ciò permette la crescita professionale dei singoli musicisti e delle band negli aspetti compositivi, di arrangiamento e di registrazione delle loro opere.

la circuitazione delle band in Italia e in Europa. I gruppi del Rock Contest sono inseriti con continuità nei programmi dei maggiori festival italiani (Italia Wave etc). I gruppi finalisti in particolare sono molto ambiti all’interno di programmazioni musicali poiché sono stati positivamente giudicati da pubblico e giurie, come garanzia di qualità. A titolo di esempio si cita il concerto di Ligabue del 2002 allo Stadio Comunale di Firenze, aperto dai gruppi finalisti del Rock Contest di quell’anno e il concerto di Pescara dell’agosto 2003 di Manu Chao, aperto dai Tamales de Chipil (finalisti Rock Contest 2003). Il gruppo vincitore del 2005, The Hacienda è stato in concerto alla finale del Real Live Music Festival a Zurigo, festival gemellato con Rock Contest e l’apertura del concerto di Tiromancino e successivamente di Planet Funk al Saschall di Firenze. Il vincitore del 2006, Samuel Katarro, solitario e carismatico ‘bluesman’ sta ultimando le registrazioni dell’album d’esordio con un nome importante della scena alternativa italiana ed internazionale, è intanto entrato a far parte del cast di alcuni dei più importanti Festival estivi italiani (Italia Wave, Trasimeno Blues, Fi.Esta, Pelago On The Road Festival) e si è esibito come opening act di artisti del calibro di Jon Spencer e Pere Ubu.

Tutte le info su www.rockcontest.it
tel. 055.73.999.46

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close