Menu

THEE SILVER MT.ZION MEMORIAL ORCHESTRA in Italia ad ottobre!

THEE SILVER MT.ZION MEMORIAL ORCHESTRA

&

THE TRA-LA-LA BAND

Noti anche come A Silver Mt. Zion, Thee Silver Mt. Zion, Thee Silver Mountain Reveries, il sestetto canadese dei Silver Mt. Zion, all’origine side-project dei

Godspeed You!Black Emperor, unisce post rock dalle improvvise impennate emotive al fascino folk dell’est Europa.

Il sound atipico dei Silver Mt. Zion in Italia per nuove date.

Conosciuti con molti nomi diversi, si possono semplicemente ricordare come Silver Mt. Zion, sigla e idea che nasce e debutta nella primavera del 1999 con una performance al Constellation’s Musique Fragile, una serie di concerti organizzati dalla nota etichetta canadese Constellation (fra gli altri etichetta di Thindersticks, Godspeed You Black Emperor !, Do Make Say Think).

Registrano il loro primo album nel novembre dello stesso anno, che poi vedrà la luce nel 2000 sotto il nome di A Silver Mt Zion.

Il gruppo è guidato dal chitarrista fondatore dei Godspeed You! Black Emperor ! in cui partecipano i compagni, membri del gruppo GYBE, Sophie (violino) e Thierry (contrabbasso) ai quali si aggiungono, nel tempo, altri membri, fino ad arrivare alla line up attuale di 7 membri con l’aggiunta di Beckie (violoncello), Ian (chitarra), Jessica (violino) e il multi strumentalista Scott (batteria, mandolino, chitarra).

Le varie incarnazioni e quindi denominazioni del gruppo sono conseguenza delle diverse line up che si formano attorno al nucleo originario, che inizialmente avrebbe dovuto essere incentrata sulle composizioni di Efrim Menuck al piano e alla voce. Le evoluzioni sono state diverse ed hanno portato numerose influenze all’interno del collettivo, che si riscontrano anche nella storia discografica del gruppo.

La composizione attuale della band è :

Efrim Menuck – chitarra, piano, voce, effetti
Beckie Foon – violoncello
Eric Craven – batteria, percussioni
Ian Ilavsky – chitarra, organo
Jessica Moss – violino, voce
Sophie Trudeau – violino, voce
Thierry Amar – contrabbasso, basso

I loro dischi si sono mossi progressivamente verso un uso maggiore delle voci, sia principali che cori, al quale si unisce un audace uso della strumentazione classica, stravolta dalla miriade di influenze artistiche e culturali, per creare una ridefinizione nuova e originale del punk rock .

Con il nuovo album, 13 Blues For Thirteen Moons, la musica dell’intera band ( due chitarre, due violini, violoncello, contrabbasso e batteria) è divenuta più forte, piena di passione, di sputi e di lacrime.

In 13 Blues For Thirteen Moons, i riffs di chitarra sono la colonna vertebrale delle composizioni, ancorati dai ritmi del nuovo batterista, l’ex-Hangedup Eric Craven, e contornati da dolci melodie di archi e da esplosioni di suono.

Silver Mt. Zion Italian Tour

19/10 – Padova c/o Unwound

20/10 – Roma c/o Circolo degli Artisti

23/10 – Firenze c/o Festival della Creatività

24/10 – Bologna c/o Covo Club

25/10 – Torino c/o Spazio 211

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close