Impatto Sonoro
Menu

Ecco “Tutto come prima”, il nuovo disco dei MACNO

A tre anni di distanza dal disco d’esordio “A pochi passi da qui”, La Scala Dischi è lieta di annunciare l’uscita del nuovo album dei Macno: “Tutto come prima”.

Dopo i duetti con Paolo Benvegnù e Umberto Palazzo per gli speciali de Il Mucchio Extra dedicati De Gregori e Vasco Rossi, e dopo l’esibizione M.E.I. di Faenza, i Macno tornano in scena con la loro musica, presentando al pubblico il loro nuovo lavoro.

Registrato e mixato da Lorenzo Ori, già al mixer con Baustelle e Perturbazione, “Tutto come prima” segna un punto di svolta per la band lariana, perché abbraccia in maniera tangibile nuove ed inedite sonorità. Senza rinunciare a quell’attitudine pop rock che aveva decretato il successo del primo album, i Macno decidono di abbandonare il chiaroscuro new wave degli esordi per aprire nuove finestre, dalle quali il mondo, il loro mondo, appare sotto una prospettiva diversa, quasi fosse capovolto.

E allora, al fianco del suono inconfondibile della chitarra elettrica di Saro De Giacobbe, trovano spazio chitarre acustiche, strumenti a tastiera e archi, che conferiscono all’intero lavoro un appeal di sicuro fascino.

Scritto, sceneggiato e interpretato come fosse un film, “Tutto come prima”, il cui titolo è liberamente tratto dal pensiero filosofico di Osho Rajneesh, è un disco sulla disillusione e sulle illusioni, un disco sui sentimenti puri e su quelli di seconda mano.

Un disco sulla vita, la sua mediocrità e le sue contraddizioni, sulla morte e sul suo fascino, a tratti cinematografico, appunto, nel quale le parole, pregne di agrodolce malinconia, dirette, armate, si fanno ambasciatrici del pensiero assoluto, quello che illumina ogni secondo dell’esistenza umana.

Tra i vari ospiti intervenuti, prestano la loro arte Simone Lenzi dei Virginiana Miller, Lele Battista, Nicola Manzan e Gianluca Lo Presti.

Mimmiz – Voce

Saro De Giacobbe – Chitarre 

Alessandro Pace – Basso

Marco Ambrosi – Chitarre, Bouzouki

Alessandro Nespoli – Batteria

www.macno.it

www.myspace.com/macno

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!