Menu

Il punk-rock italiano per eccellenza questo fine settimana al New Age di Roncade (TV) con i PUNKREAS

NEW AGE CLUB

Via Tintoretto 14
31056 RONCADE (TV)
Tel. 0422 841052
www.newageclub.it
(ingresso riservato soci a.r.c.i.)

Sabato 6 dicembre, h 21:30

PUNKREAS + Cattive Abitudini

Tre anni turbolenti dall’uscita del loro ultimo disco, ‘Quello che sei’ad oggi…
La scelta di ritornare indipendenti con l’etichetta (Canapa Records)
E un’agenzia di booking tra le più “alternative” della scena italiana (BloomOut)

Tutto questo, e altro ancora, porta i PUNKREAS alla realizzazione del nuovo disco FUTURO IMPERFETTO (uscito il 4 aprile): 12 canzoni che guardano in faccia senza timore e con un’ironia dissacrante questo mondo alla deriva dove si è soli contro tutti. I Punkreas, si sa, con quel nome un po’ così, rimandano subito a un immaginario da “cani sciolti”, da gente che non riesce a sottostare a delle regole prestabilite.

Gli ultimi tre anni per loro sono stati difficili e turbolenti. Lasciata la V2 per divergenze varie, congedati manager, ribaltate scrivanie di direttori di case discografiche, rotto il contratto con grosse agenzie di booking, i Punkreas hanno concluso: “ok, ci siamo divertiti abbastanza, è ora di fare sul serio e alla nostra maniera!” E allora via nel proprio garage, a costruirsi con le proprie mani uno studio dove poter mettere a fuoco le 12 nuove canzoni che faranno parte di FUTURO IMPERFETTO. Uno studio, dove si è svolto il lavoro di pre-produzione, che ha rivoluzionato il modo di comporre le canzoni dei Punkreas per questo loro nuovo album. Canzoni più pensate, con qualche arrangiamento “inconsueto” (senti gli xilofoni di Family Gay per capire), riff rock alla Clash e Pistols. Canzoni rock che mantengono però quell’attitudine ad essere antagonista, che ha portato la band ad essere una tra le più rispettate in Italia. E’ lì, nell’antagonismo sempre vivo. Nella voglia di dire “meglio soli che male accompagnati”. Nel desiderio di fotografare a modo loro, con quel ghigno tipico di Cippa (il cantante), la realtà di questo mondo imperfetto in cui si è soli, nel quale sono saltati i meccanismi di aggregazione e di solidarietà e ci si ritrova a chattare su myspace o facebook per trovare amici e scrivere stralci di conversazioni, scritti alla velocità effimera di un sms. I Punkreas, che da sempre credono nell’aggregazione di persone e idee, raccontano invece a modo loro la famiglia gay, il global warming, il senso di inadeguatezza che sente una coscienza “non dormiente” nei confronti di questo mondo imperfetto, giocando poi con icone e mondi dello sport una volta sani, oggi “drogati e violenti” (quello del ciclismo tragico dei giorni nostri, quello glam e rock’n’roll di Tyson, sempre in bilico tra un ring e una prigione). Il tutto con un “cuore nero” che pulsa e la consapevolezza, che oggi o domani, con il futuro imperfetto che ci viene incontro, il prototipo Punkreas “non cambia mai”, e se non andrà mai in prime time perché troppo scomodo, è destinato a incontrare sempre più persone che parlano la stessa “lingua” .

www.punkreas.net
www.myspace.com/punkreas
www.myspace.com/cattiveabitudini

Ingresso euro 10,00

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close