Menu

Questa sera a Firenze il folk italiano con DAVIDE VAN DE SFROOS

Venerdì 20 marzo – apertura ore 19,30 – inizio concerti ore 21

Saschall – Lungarno Aldo Moro – Firenze – biglietti 12/10/5 euro

DAVIDE VAN DE SFROOS

in concerto

davideAl via venerdì 20 marzo il week-end di Irlanda in Festa 2009, a Firenze.
Tantissimi gli ospiti che si alterneranno sul palco del Saschall: a cominciare ovviamente da Davide Van De Sfroos (ore 22,30), di certo l’artista più atteso della serata.
Ottima occasione del per ascoltare, e vedere all’opera, uno dei folk-singer più originali e amati della scena italiana.

A Irlanda in Festa, l’artista lombardo presenterà le canzoni del suo ultimo album “Pica!” (che ha esordito al 4° posto della classifica Fimi – Nielsen nella prima settimana di uscita) oltre ai brani più importanti del suo repertorio che da tempo non vengono proposti al pubblico.

In apertura di serata (ore 20,30) tutto da gustare anche il live della flautista irlandese Nuala Kennedy con lo splendido quartetto Music and songs of South Ulster, band affiatatissima che annovera alcuni dei più
amati musicisti irlandesi: oltre a Nuala Kennedy, Gerry O’connor al violino, Gilles Le Bigot alla chitarra e Martin Quinn all’accordion.

E poi, l’ensemble femminile di danze irlandesi Cliffs Of Moher (ore 21,15: per la cronaca, sabato scorso erano alla Corrida di Jerry Scotti), il concerto di Davide Van De Sfroos (ore 22,30) e, in chiusura il folk irlandese dei Careelon (ore 24).
Ricordiamo che Irlanda in festa apre i battenti alle ore 19,30 con ampia scelta di stand gastronomici, mostra/mercato di artigianato celtico, abbigliamento, monili, dischi, libri e laboratori di maestri artigiani.
Volete imparare i primi passi di danze irlandesi? Sempre a Irlanda in Festa, nel ridotto Saschall, corsi gratuiti per tutti con le Painting Steps.

Biglietti: intero 12 euro con consumazione (una birra non pastorizzata)
Ridotto 10 euro: soci Arci-Coop con consumazione
Ridotto 5 euro: universitari, Carta Zapping e Carta Viola presentando il
documento all’ingresso

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close