Menu

Gustosa anteprima del Sunsplash con gli SKA-P

MERCOLEDI’ 1 LUGLIO 2009

SKA-P @ ROTOTOM SUNSPLASH

UN CONCERTO UNICO CHE ANTICIPA L’INIZIO DEL FESTIVAL REGGAE PIU’ IMPORTANTE AL DI FUORI DELLA JAMAICA; PROTAGONISTI GLI SKA – P.     OPEN ACT ELVIS JACKSON + PLAYA DESNUDA

ska-pTornano gli Ska P per una data assolutamente imperdibile in quel del Parco del Rivellino di Osoppo, il concerto del gruppo spagnolo è l’antipasto del vero e proprio Rototom Sunsplash Festival che partirà il giorno dopo e che come ogni anno vede decine di artisti che parlano il linguaggio della musica reggae in tutte le sue sfaccettature dalle origini (ska, calypso) fino alle ultime ondate musicali (dance hall, ragga).

Gli Ska – P suoneranno un concerto esclusivo che potrà essere visto anche dagli abbonati del festival reggae, per chi invece è sprovvisto del “bracciale” ci sarà un biglietto comunque molto contenuto: 15 euro.

Il gruppo madrileno degli Ska-p si forma nel 1994 e già un anno dopo pubblica il primo lavoro. Più tardi arrivano i dischi ormai noti ai loro numerosissimi fans:  ‘El Vals Del Obrero’ (1996), ‘Eurosis’ (1998), ‘Planeta Eskoria’ (2000), ‘Que Corra La Voz’ (2002), e il live ‘Incontrolable’ (2004).

Nel 2005, SKA-P annunciano il loro ritiro dalle scene con un indimenticabile concerto al Festival ‘Rock In Idro’ a Milano.

Ora, dopo tre anni, è uscito ‘Lágrimas y Gozos’, che il gruppo presenta così:“…Comincia una nuova tappa, siamo un po’ più vecchi ma siamo sicuri di avere una gran voglia di tornare sui palchi a suonare. Continueremo come prima, daremo fastidio al “sistema”, ai potenti, a chi maltratta e uccide. Appoggiamo gli sfavoriti, le vittime di questo imperfetto sistema globale…“.

In tempi di crisi, di recessione, di post-fascismo dilagante, il ritorno di uno dei gruppi combat rock più importanti dell’ultimo decennio è quanto mai un gran regalo per chi sogna e diffonde ideali di uguaglianza.

Una band che ha la difesa dei “deboli” nel dna: gli Ska-P sono tutti figli della classe operaia di uno dei quartieri più combattivi di Madrid e la loro vita si riflette in toto nei testi; questi gli argomenti trattati: diritti umani, antifascismo (‘Paramilitar’, ‘A la mierda’), legalizzazione della marijuana (‘Cannabis’, ‘Mis colegas’), anticlericalismo (‘La mosca cojonera’, ‘Sexo y religiòn’, ‘Crimen Sollicitationis’), abolizione della corrida (‘Vergüenza’), vivisezione (‘Animales de laboratorio’), causa del popolo palestinese (‘Intifada‘).

Gli Ska P, in definitiva, sono una delle band di maggior successo al mondo. I loro tour dal Sud America all’Europa sono stati seguiti da centinaia di migliaia di appassionati, la loro forza sul palco non ha eguali, l’aggressività del punk, unita alle melodie dello ska, sono un biglietto da visita che ha fatto breccia ovunque.

Dopo il tour primaverile di 5 date (tutte sold out), ora questo esclusivo concerto nel tempio del reggae europeo, insomma lennesima testimonianza del gran carisma di Ska-P (dallo spagnolo “escape” – fuggire).

Ad aprire la serata i Playa Desnuda, banc che ria_arrangia canzoni famose in chiave ska e rocksteady, dopo di loro, gli Elvis Jackson: la vera rivelazione punk core metal reggae dalla Slovenia, nel giro di un paio di anni si affermano in Europa e girano il mondo, passando da un festival all’altro, rastrellando consensi e premi musicali a più non posso.

www.ska-p.com


Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close