Menu

A novembre due date in Italia per i WILCO. Con loro anche i GRIZZLY BEAR

Due date italiane

WILCO

venerdì 13 novembre 2009 – Firenze – Teatro della Pergola
Prevendite dal 28 luglio su www.ticketone.it e boxol.it
20/35 euro +d.p.

sabato 14 novembre 2009 – Milano – Conservatorio G.Verdi

Special Guest:
GRIZZLY BEAR
Prevendite dal 24 luglio su www.ticketone.it e vivaticket.it
20/35 euro +d.p.

Arrivano in Italia per due date i WILCO, uno tra i gruppi americani più amati e influenti degli ultimi 15 anni, per presentare il nuovo e già acclamato Wilco (the album), uscito il 3 luglio in Italia su Warner Music.

00019901_wilco376Il settimo album in studio di Jeff Tweedy e soci nasce nel gennaio del 2009 praticamente in tour, e viene completato nello studio della band a Chicago con l’aiuto di Jim Scott alla produzione.
Wilco (the album) riesce a combinare perfettamente l’intimità del precedente lavoro Sky Blue Sky (2007) con la sperimentazione di A Ghost Is Born (2004) in un set che vanta solide melodie e strabilianti e spudorati arrangiamenti pop. I Wilco con questo nuovo album, già accolto con grande entusiasmo da tutta la stampa musicale internazionale, riescono a soddisfare a pieno gli ammiratori di tutti i differenti aspetti della loro carriera.
Wilco (the album) composto da 11 splendidi nuovi brani ci presenta, tra le altre cose, un duetto riuscitissimo con la cantautrice canadese Feist. Le nuove canzoni vedono Tweedy contrapporre temi importanti come la disillusione (“Country disappeared”), il martirio (“I’ll fight”) e l’omicidio (“Bull black nova”) con l’accettazione (“You and I”), l’amore (“You never know”), lo humor (“Wilco (the song)”) e tanto altro ancora.
Dal punto di vista musicale ritroviamo gli elementi essenziali dello stile della band, incorporati a quello che Tweedy definisce “l’uso dello studio come un altro strumento”.
ll risultato è un’unica e complessa impresa che ci regala una delle gemme più lucenti della carriera dei Wilco.

Nella data di Milano i Wilco saranno accompagnati dagli strepitosi GRIZZLY BEAR, freschi dell’uscita del bellissimo Veckatimest per Warp.

GRIZZLY BEAR

grizzlyslavesDopo Yellow Sun uscito nel 2006, Il cantante Ed Droste, il batterista Christopher Bear, il bassista Chris Taylor ed il cantante chitarrista Daniel Rossen hanno pubblicato per Warp a maggio di quest’anno il loro terzo album: Veckatimest. Prodotto da Chris Taylor’s, questo nuovo lavoro è stato realizzato nel corso di sei mesi in tre diverse location. Ed il processo di registrazione rivela e costituisce l’essenza dell’album, poiché ogni luogo si è fatto portatore di diverse ispirazioni, interazione e dei brani stessi.
In Veckatimest troviamo una incredibile chiarezza di suoni e visioni: le voci, affidate a tutti i membri della band, sono più complesse e armonizzate, gli arrangiamenti risultano più severi, la produzione più avventurosa e i testi più coinvolgenti. L’album è il risultato di una reale collaborazione tra i componenti del gruppo, il risultato di un lavoro intenso della band.
Questo approccio ha prodotto un inaspettato mix di materiale più maturo, più compatto e soprattutto più dinamico. Da brani come “Dory” (una composizione elegantemente psichedelica),”Ready Able” (un’opera synth) e “Foreground” ai brani più apertamente pop come “Two Weeks” (che contiene i cori di  Victoria LeGrand dei Beach House) e “While You Wait For the Others” (un capolavoro pop trionfante e melodicamente cacofonico), Veckatimest rappresenta un’incredibile e varia collezione di brani che celebrano la forza di ogni membro della band e il potere della band come unità.
Unanimemente acclamato come uno degli album migliori dell’anno.

www.wilcoworld.net
www.grizzly-bear.net

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close