Menu

Recensioni

Juliette Lewis – Terra Incognita

2009 - The End Records
rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1.Intro
2.Noche Sin Fin
3.Terra Incognita
4.Hard Lovin’ Woman
5.Fantasy Bar
6.Romeo
7.Ghost
8.All Is For God
9.Female Persecution
10.Uh Huh
11.Junkyard Heart
12.Suicide Dive Bomber

Web

Sito Ufficiale
Facebook

La determinata Juliette Lewis continua a sorprendere l’immaginario musicale.

Dopo il progetto con i Licks, che ha visto alla luce ben tre album, la cantante americana decide di interrompere il riuscito percorso per costituire i Juliette Lewis and The New Romantic.

L’uscita del cd “Terra Incognita” suscitò un irresistibile voglia di confrontare la sonorità esplorando le novità che speravo di individuare, ma che non colsi. Infatti, si presenta come un’album dallo sviluppo rallentato, dal fonema reduce delle ceneri della band precedente.

I brani pensati con un connubio punk rock-melodico, si allontanano leggermente verso effusioni acustiche, del quale si potrebbe citare: “Gosths”, ”Hard lovin’ woman”, “Suicide Dive Bombersove” da cui spicca la bellezza canora della Lewis, una venere di ferro che sposa nervosismo punk e stupore pop.

Il lato soave è alimentato anche dalle songs “Uh Huh”, ” Junkyard Heart”.

Il sound dei the Liks è leggermente sollevato da uno spirito rock-pop.

Noche Sin Fin”, ” Terra Incognita”, ” Fantasy bar”, ” All Is For Good” creano delle piacevoli atmosfere sentite da un vertiginosa potenza e volontà che condiziona l’andamento, rendendolo piacevole e orecchiabile.

Un primo disco, che pur avendo aggiornato la funzione musicale di quest’artista, rischia di presentare alcune lacune che spero siano colmate nel prossimo, successo.

Juliette Lewis resta un incantevole interprete, straordinaria nel suo essere, gentile e aspro nell’animo, continuerà a stravolgere il mondo della musica, anche contro il volere dei critici, della stampa, riuscirà come sempre a immortalare gli sguardi su di se, la gentil Venere di ferro.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close