Menu

Recensioni

Francesco Riccioli – Appunti Di Viaggio Immaginari

2009 - Autoprodotto
new wave

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. Preludio alla notte
2. Salpando dalle coste della Libia
3. Jack the ripper
4. La discesa nell'inferno
5. La discesa nell'inferno (reprise)
6. É scesa la notte

Web

Sito Ufficiale
Facebook

“Appunti di viaggio immaginari” è la prima fatica solista di Francesco Riccioli, bassista e colonna portante della cover-band Easy Cure, gruppo che ha saputo ritagliarsi a suon di apparizioni “live” una certa popolarità a livello nazionale.
Stavolta Francesco Riccioli ha deciso di fare tutto da solo, scolpendo a sua immagine e somiglianza la sua “creatura musicale”: atmosfere cupe, ai limiti della claustrofobia, tempi dilatati e una costante ricerca melodica sono le principali note che caratterizzano il suo primo Ep.
Un lungo viaggio nei meandri dell’immaginazione, caratterizzato da lunghe (forse anche un po’ troppo) divagazioni strumentali e da melodie ben articolate, che riportano alla mente il sound di gruppi “seminali” come Joy Division e Litfiba (quelli di 17Re, tanto per intendersi).
Buona la scelta di filtrare la voce, anche se a livello di missaggio sarebbe opportuno cercare di valorizzare con maggiore profondità la parte vocale: avrebbe reso “Appunti di viaggio immaginari” un lavoro ancora più “pulito” ed intrigante.
Francesco Riccioli dimostra di possedere tecnica e buone idee, oltre ad una vasta conoscenza della materia musicale: doti fondamentali per un musicista che si propone di fare “qualcosa di nuovo”.
Lo aspettiamo “al varco”, con un lavoro sulla lunga distanza che sicuramente risulterà più curato nei dettagli.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close