Menu

AMUSEMENT PARKS ON FIRE: tre date in Italia a partire da oggi

AMUSEMENT PARKS ON FIRE

www.myspace.com/amusementparksonfire

24 novembre @ Traffic, Roma

25 novembre @ Circolo Magnolia, Segrate

26 novembre @ ARCI Kroen, Verona

Amusement Parks On Fire 3v12 lc2005_largePensate ai Pink Floyd, a the Cure, the Flaming Lips o Sonic Youth, e magari anche ai classici della nuova generazione come Sigur Ros o Mogwai. Tutte queste band hanno in comune il fatto di essere arrivati, di aver davvero cambiato qualcosa nella storia della musica e tra qualche anno sarà indubbiamente questo che li accomuna agli Amusement Parks On Fire, una band che ha tutte le carte in regola per entrare nel selettivo club delle band immortali.

Gli Amusement Parks On Fire nascono come la One Man Band di un ragazzino di soli 16 anni,  Michael Feerick, nel 2006 il progetto si trasforma in una band di cinque elementi che con Out Of The Angels riesce a dare il via ad una nuova era del post rock.

Un giovanissimo Michael si trasferisce con la famiglia a Nottingham, dove per caso frequenta un workshop sulla musica, dove ha la fortuna di incontrare il futuro manager della sua band che per primo spingerà il ragazzo ad avviare il suo progetto e lo aiuterà a registrare i primi demo. Feericks si sente limitato dai pochi semplici brani contenuti nei demo, e per il prossimo lavoro registrerà tutti gli strumenti di ogni singolo pezzo, un lavoro che permette a Michael di avvicinarsi sempre di più a suoni più complessi ed articolati. Quando Geoff Barrow dei Portishead e Bob Mould, ex Hüsker Du, ascoltano il self titeled e ne rimangono affascinati il gioco è fatto: il dilagante passaparola indica Michael Feerick, alias Amusement Parks On Fire, come il futuro del post rock più sperimentale.

Con il vortice di interesse che gira attorno a lui, Michael decide di farsi affiancare da degli amici musicisti nel suo progetto, Dan Knowles alla chitarra, Jez Cox al Basso e Peter Dale alla batteria, con cui nel 2004 inizia a suonare. Nel 2005 la band ha un contratto con la V2 e ha già alle spalle tour in tutta Europa e Nord America.

Il primo lavoro come band viene registrato nello studio di Reykjavik dei Sigur Ros, con la coproduzione di John Sampson: un luogo isolato in mezzo alle foreste, dove la band si concentra intensamente sul nuovo album, che darà dei risultati all’altezza delle aspettative.

Out Of The Angels (V2 Records/2006) è un lavoro complesso, che racchiude in se le melodie indie rock e l’aggressività del post rock, la speri mentalità di una band che non vuole fermarsi ad un’etichetta, ma vuole spaziare il più possibile nei meandri più profondi e sconosciuti della musica.

Questo piccolo capolavoro porta gli Amusement Parks On Fire a suonare in ogni continente, riscontrando ovunque un enorme, inatteso successo. In seguito la band entrerà in studio per registrare alcuni EP, sempre alla ricerca di nuove sonorità, sempre più sperimentali e innovative.

Tutto questo a garantire che gli Amusement Parks On Fire voleranno molto, ma molto in alto, allacciate le cinture e teneteli d’occhio!

Amusement Parks On Fire

24/11/09 Traffic – Roma

25/11/09 Circolo Magnolia – Segrate

26/11/09 ARCI Kroen – Verona

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close