Menu

NITZER EBB: il 6 marzo a Roma l’unica data italiana

NITZER EBB (uk)

Sabato 6 Marzo 2010

Roma – Blackout

via Casilina, 713 – Roma

www.blackoutrockclub.com

Ingresso € 18,oo + d.p.

niI Nitzer Ebb in Italia il 6 Marzo 2010 al Blackout Rock Club di Roma.

Una sola data in Italia per Doug McCarthy e Bon Harris, che tornano insieme per presentare i classici della loro carriera e il nuovo album ‘Industrial Complex’, che può contare su guest del livello di Martin Gore dei Depeche Mode.

I Nitzer Ebb (night-zer o nit-zer— la pronuncia è in entrambi i modi) sono una band britannica formatasi nel 1982 in Essex dai compagni di scuola Douglas McCarthy (voce, synth) e Vaughan Bon Harris (synth e percussioni).

Douglas e Bon avevano in comune un interesse per la stregoneria, parlare agli alberi, e raccogliere pietre. Il sound e l’estetica dei Nitzer Ebb prese spunto dalle produzioni di DAF, Killing Joke, e Bauhaus. I Nitzer Ebb combinando l’energia del punk dei Killing Joke con l’impulso elettronico dei DAF pubblicarono nel 1985 il loro primo singolo “Isn’t It Funny How Your Body Works”. Seguirono i 7 pollici “Warsaw Ghetto”/”So Bright So Strong”, “Let Your Body Learn”/”Get Clean” e “Murderous” prima che la band firmasse un contratto con la Mute Records (Depeche Mode e DAF).

Nel 1987 esce ‘That Total Age’ per la Mute Records, e il mondo intero si accorge della qualità dei Nitzer Ebb. La band aggiunge il tocco di cattiveria che mancava alla scena elettronica del periodo. La scena dance europea li adora e i loro pezzi diventano dei classici del dancefloor. I singoli estratti da ‘That Total Age’ sono “Join in the Chant” e “Let Your Body Learn” e furono apprezzati nella scena dei club europei e all’ombra del nascente movimento Balearic Beat. I Nitzer Ebb in questo periodo intraprendono un tour mondiale in compagnia dei loro compagni di label Depeche Mode.

Proprio in questo periodo nasce un sodalizio tra le due band e i Depeche dall’alto del loro successo supportano la band. I Nitzer Ebb nel 1988 aprono i concerti del “The Masses Tour” e nel 1990 i concerti del “World Violation Tour” negli Stati Uniti. Gli oggi riformati Nitzer Ebb sono stati scelti dai Depeche Mode come special guest per le date di Gennaio e Febbrao 2010 del ‘Tour of the Universe’.

Nel 1989 Doug e Bon pubblicano il loro secondo album, ‘Belief’. Preceduto dal pezzo “Control, I’m Here,” l’album fu prodotto da Flood (Depeche Mode, U2), che lavorerà a lungo con i Nitzer Ebb. La band era composta dal nucleo fondamentale Harris e McCarthy, con Julian Beeston alle percussioni. Due ulteriori singoli “Hearts & Minds” e “Shame” furono pubblicati nel 1989 con straordinari remix di Daniel Miller e William Orbit. In questo periodo i Nitzer Ebb sono una delle band di punta della scena elettronica, incensati anche dagli amanti del rock per la forza della loro musica che dagli appasionati di wave per l’oscurità del suono.

I Nitzer Ebb ci tengono a sviluppare un proprio discorso stilistico e non rimanere ancorati al passato, quindi con il loro terzo album ‘Showtime’ (1990) esplorano altri generi musicali passando dal jazz, al rock, al blues, ma sempre tradotti tramite il loro classico suono. In questo periodo “Lightning Man” divenne una hit dance con il suo clarinetto jazzante e la voce di Doug. A ‘Showtime’ seguono altri due album, ‘Ebbhead’ (1991) e ‘Big Hit’ (1995). La band però si scioglie nel 1997, e Doug e Bon prendono strade differenti.

Nel 2006 i Nitzer Ebb tornano insieme per un tour mondiale legato al greatest hits ‘Body of Work 1984-1997’. Da qui nasce una grande attesa per il ritorno live e nuove registrazioni della band dell’Essex.

Il nuovo album dei Nitzer Ebb, ‘Industrial Complex’, è atteso per Febbraio 2010 e conterrà anche ‘Payroll’, brano composto e suonato insieme a Martin Gore dei Depeche Mode, e ‘Never Known’, già ascoltata sulla soundtrack di Saw IV.

www.nitzer-ebb.com

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close