Menu

CARIBOU: unica data in Italia, il 26 aprile a Milano

Unica data in Italia

CARIBOU

Lunedì 26 Aprile 2010

Milano – Circolo Magnolia

via Circonvallazione Idroscalo, 41 – Segrate (MI)

Ingresso € 10,oo + tessera ARCI 2010

Dopo la fantastica esibizione del Parklife Festival di Milano dell’estate scorsa i Caribou tornano per presentare il loro nuovo album ‘Swim’, atteso nei negozi tramite City Slang e Cooperative Music per il 19 Aprile.

E’ possibile scaricare una traccia in anteprima del nuovo disco dei Caribou dal link: www.caribou.fm/swim_download

I Caribou, creatura di Dan Snaith, sono una band canadese cresciuta suonanado negli stessi locali degli Arcade Fire e arrivata ora al quinto album, di cui due registrati a nome Manitoba.

La band di Dan Snaith è capace come poche di avvicinarsi tanto alla psichedelia quanto all’electro-pop dando l’impressione che nulla sia lasciato al caso. Il nuovo album dei Caribou si chiamerà ‘Swim’ e uscirà per la City Slang il prossimo 19 Aprile, a due anni dal precedente e acclamato ‘Andorra’ (pubblicato sempre da City Slang). Dan Snaith ha registrato il nuovo disco tra il Galles e l’Ontario, nello studio di Jeremy Greenspan dei Junior Boys a Hamilton. Vi si potrà trovare anche un brano registrato con un quartetto free-jazz di fiati di Toronto e una traccia cantata da Luke Lalonde della band canadese Born Ruffians (che nel 2008 era in short list per il Polaris Prize, equivalente canadese dell’inglese Mercury Prize, vinto poi dai Caribou con il disco ‘Andorra’). John Schmersal degli Enon è il nuovo bassista dei Caribou, entrato al posto di Andy Lloyd ora in forza ai Born Ruffians.

La scaletta completa dell’LP è la seguente: ‘Odessa’ (scaricabile in anteprima dal sito ufficiale della band), ‘Sun’, ‘Kaili’, ‘Found Out’, ‘Bowls’, ‘Leave House’, ‘Hannibal’, ‘Lalibela, ‘Jamelia’. Le caratteristiche che hanno reso grande il sound della band restano invariate, ma ciò che impressiona positivamente è la presenza di una massiccia dose di synth, che ben sposano l’animo psichedelico del gruppo.

Il primo album dei Caribou/Manitoba ‘Start Breaking My Heart’ è stato pubblicato nel 2001, a cui è seguito (sempre sotto monicker Manitoba) nel 2003 ‘Up In Flames’. Dal cambio di nome in Caribou la band ha pubblicato nel 2005 ‘The Milk of Human Kindness’ e nel 2008 ‘Andorra’, ed è in procinto di pubblicare il nuovo ‘Swim’.

Dal vivo i Caribou sono un’esperienza unica grazie ai due batteristi che suonano uno di fronte all’altro, alla soave voce di Dan, abile direttore d’orchestra dei suoi musicisti, e alle lisergiche video proiezioni che impreziosiscono ogni loro esibizione.

I Caribou sono capaci di risvegliare senza azzardo paragoni con band come Byrds e Beach Boys, riportando in augè la psichedelia legata al pop. Dan Snaith è inequivocabilmente uno dei talenti più frizzanti dell’indietronica virata al pop, e che con il supporto in studio di Jeremy Greenspan gioca in modo impeccabile con un tocco elettronico soft.

www.caribou.fm

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close