Menu

VIRGINIANA MILLER: ecco il video de “La Carezza Del Papa”

Virginiana Miller presentano “La Carezza del Papa”, nuovo video tratto dall’album “Il Primo Lunedì del Mondo” uscito il 9 Marzo 2010  per ZAHRecords/Edel: un disco limpido, nei suoni, nelle parole e nell’intento di accontentare se stessi per primi.
Il video “La Carezza del Papa” è stato girato da Marco e Paolo Bruciati partendo un’idea di Simone Lenzi.

Il brano è un dialogo di momenti vissuti che intrecciano sconfitteillusionidelusionipaure,  rimpiantipromesse mancate, fallimenti.
Il titolo e il testo della canzone riprendono il celeberrimo “Discorso della Luna” di Papa Giovanni XXIII che recita: « Tornando a casa, troverete i bambini. Date una carezza ai vostri bambini e dite: questa è la carezza del Papa. Troverete qualche lacrima da asciugare, dite una parola buona: il Papa è con noi, specialmente nelle ore della tristezza e dell’amarezza. ».
Provocatoriamente i Virginiana Miller aggiugono “ma anche un calcio nel culo va bene, anche
quello ogni tanto fa bene, come segno di amore sicuro, di contatto e calore animale senza tante parole”.

Il racconto di questo video inizia nella solitudine di un palcoscenico, sotto una luce accecante: un alto prelato canta quella che può essere definita una canzone a metà fra la preghiera e la protesta.

Se è difficile e forse inutile voler trarre una morale da questo racconto di parole e immagini, non è sbagliato supporre che l’ironia dei Virginiana sia rivolta verso ogni Autorità terrena che, in forza del potere, smarrisca quel senso di limitatezza da cui dovrebbero necessariamente derivare compassione e umiltà.
Se è vero che con questo disco i Virginiana Miller hanno abbandonato le tematiche adolescenziali per ritrovarsi “dalla parte del Padre”, il Padre che viene chiamato in causa ne “La Carezza del Papa” è qualcuno cui si rimprovera una sostanziale lontananza.

Ad uso esclusivo di questo padre lontano, sono da intendersi anche i sottotitoli in latino, presenti per l’intera durata del video.

www.virginianamiller.it

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close