Menu

TYING TIFFANY, UZEDA, GEOFF FARINA, FUH e molti altri questo fine settimana all’OK FEST di Cuneo

Caramagna Piemonte (CN), 18-19 Giugno 2010:

20 band in due giorni, dancefloor fino all’alba, skate park & contest, campeggio gratuito, bar, punti ristoro, dischi e vinili,
bancarelle ed info point di alcune associazioni e molto altro… in due parole:

OK Fest

Per il terzo anno consecutivo, ritorna l’OK Fest per una due giorni di festival che si preannuncia eletrizzante e ricca di
novità, a cominciare dalla location, non più Alba ma bensì Caramagna Piemonte, paese facilmente raggiungibile da
Torino e Cuneo.
Venerdì 18 Giugno si parte col botto con la Dubstep Night: direttamente da Londra arriverà un dj che, nonostante la
giovane età, è già un punto di riferimento ed uno degli esponenti più importanti della scena elettronica inglese. Stiamo
parlando di Ramadanman e del suo dubstep esplosivo che lo ha portato ad incidere alcuni pezzi per etichette storiche
come Soul Jazz, Tempa ed Hessle Audio. Serve altro?
A tenere alto l’onore elettronico piemontese ci penseranno De Niro (Rollers Inc.) e Mc Kwality aka Victor (LN Ripley)
e Dj Sick (Aritmia) garanzie assolute di qualità nelle notti torinesi ai murazzi.
Prima di loro sul palco sarà di scena l’electro-pop della splendida e seducente dark lady Tying Tiffany che presenterà
al pubblico dell’OK Fest il suo ultimo lavoro “People Temple”, prodotto dall’etichetta tedesca Trisol, che ha ricevuto
ottime recensioni sui magazine più importanti della penisola. Dannatamente brava (anzi, bravissima) e bella (anzi,
bellissima). Da ascoltare. In una serata come questa non potevano di certo mancare gli Aucan, forse la migliore band
italiana del momento, band che mescola dubstep, pop psichedelico ed elementi math rock con un’energia unica e
sorprendente. La loro ultima fatica “DNA Ep” (African Tape Records e Ruminance Records) vede la collaborazione di
Jacopo Battaglia (Zu) e di Giulio Ragno Favero (Il Teatro degli Orrori, One Dimensional Man) e sta portando il trio
bresciano in giro per i club ed i locali di tutta Europa. Nel pomeriggio, ci sarà spazio per il meglio della scena pesante
piemontese e ligure: i Ruggine presenteranno quello che è probabilmente il disco hard-core italiano dell’anno ovvero
“Estrazione Matematica di Cellule” (Canalese*Noise Records ed Escape From Today), i Cani Sciorrì violenteranno il
palco dell’OK Fest con il loro stoner core e Nicolas Joseph Roncea (Fuh, Io Monade Stanca) ci delizierà con il suo
splendido e malinconico pop esistenziale e con i pezzi tratti dal suo primo lavoro solista “News from Belgium” (prodotto dallo stesso Roncea e da Francesco Alloa).
Apriranno la giornata la classe ricercata dei Diverba e lo stoner rock dei genovesi Gandhi’s Gunn.
La serata di Sabato 19 ha tutte le carte in regola per essere memorabile: signore e signori, direttamente dalla Sicilia
arriva sul palco dell’OK Fest la band che ha fatto la storia del noise mondiale e della mitica etichetta americana Touch &
Go, ovvero gli Uzeda. Prodotti dal leggendario Steve Albini (Nirvana, Shellac, Pixies, the Stooges) e pionieri del noise
rock in America, non c’è molto da aggiungere su questo gruppo fondamentale se non che averli come head liner ci
riempie di orgoglio. Punto e basta. E che dire di Geoff Farina, leader di un’altra band che ha fatto la storia come i
Karate?? Ebbene si, ci sarà anche lui, accompagnato da Chris Brokaw (chitarrista dei Codeine e dei Come), per
presentarci il suo nuovo ed emozionante progetto cantautoriale solista. Insomma, non sarà una serata qualsiasi.
Non vi basta? Bene, allora eccovi i Fuh da Canale che con il loro esordio discografico “Dancing Judas” (Smartz
Records, Escape From Today e Canalese*Noise Records) ed il loro canalese psycho grunge pop stanno sorprendendo
un po’ tutti. E ancora… Deian e Lorsoglabro, senza dubbio il migliore cantautore torinese, il folk del grande Bob Corn, il rock’n’roll stoner dei Mum Drinks Milk Again da Prato, il post rock elegante dei milanesi Juda, la psichedelia dei romani Dispositivo Per Il Lancio Obliquo Di Una Sferetta, l’anarchica pazzia sperimentale degli ETB, il punk oi! de Il Complesso e la classe elettro acustica de La Moncada. A chiudere, fino a che le gambe reggono, dj set di EZRA (Casino Royale, Dub Pigeon) e I Famosissimi. Presentatore d’eccezione Skinner, vi piegherete in due dalle risate!
L’inizio dei concerti è previsto per le ore 14. Non mancate!!
www.okfest.net

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close