Menu

Recensioni

Keane – Night Train EP

2010 - Interscope
pop/rock

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. House Lights
2. Back In Time
3. Stop For A Minute (feat K’Naan)
4. Clear Skies
5. Ishin Denshin (You’ve Got To Help Yourself) (feat Tigarah)
6. Your Love
7. Looking Back (feat K’Naan)
8. My Shadow

Web

Sito Ufficiale
Facebook

E lo sapevo. Lo sapevo che la moda scostumata e senza limiti degli EP prendeva anche i Keane.

Per chi non lo sapesse, sono quelli di “Everybody’s Changing”, canzone poi plagiata dai Papa Roach, eccetera. Ma in realtà la piano rock band più famosa d’Europa ha avuto molto altro da dire, producendo sempre ottimi dischi dove il pop si fondeva con il rock più melodico per scrivere brani d’impatto ma pur senza mai sottovalutare l’aspetto compositivo, curato quanto basta.
Anche stavolta, per non stonare con il resto della loro produzione, sparano un EP di otto brani orecchiabili, ben fatti, con solo qualche ingrediente a fare da spartiacque, cioè qualche sintetizzatore più esagerato nei suoni, come quel riff quasi techno incastonato su un brano à-la Richard Ashcroft, che si chiamerebbe poi Back In Time o l’allegrissima electro-pop cover Ishin Denshin, della Yellow Magic Orchestra, con tutti i suoi retroscena light eighties supportati inverosimilmente dall’inconfondibile timbro giapponese di MC Tigarah. Synth più soffusi in Clear Skies, che a molti ricorderà i Coldplay, e un incedere hip-hop in Stop For A Minute, più qualche fiato addirittura inLooking Back.

I Keane volevano divertirsi ed ecco infatti comparire una cover, l’ospite orientale, il rapper K’Naan, qualche esagerazione elettronica, momenti molto più spensierati della media delle loro vecchie releases. Ciò che importa è che, oltre ad una produzione e ad una composizione ottima, i Keane rimangono una delle pop band più apprezzabili e complete in circolazione, che si possono permettere anche delle divagazioni come questa.

Per non affondare.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close