Menu

Recensioni

Nadine Khouri – A Song To The City

2010 - One Flash Records
pop/folk

Ascolta

Acquista

Tracklist

1. The Arms of Love
2. A Song to the City
3. Rouge (True Love is Gonna Spill)
4. Blue of Princes
5. Invisible

Web

Sito Ufficiale
Facebook

Si intitola “A Song To The City” il primo EP di Nadine Khouri.

La cantautrice britannico-libanese ha trascorso gli ultimi due anni ad East London, facendo incetta di strumenti musicali ed effetti di chitarra, godendosi le suggestioni in chiaro-scuro della città e soprattutto scrivendo bellissime canzoni.
Il risultato è un album intenso ed ispirato, un suggestivo impasto di sonorità eteree, velatamente malinconiche, imbevute in un tampone grondante spiritualità, dettata molto probabilmente dalla forte nostalgia verso la casa natale di Beirut e da un immenso amore, inteso in  tutte le sue forme.
Canzoni vellutate, su cui scorre placida la voce di Nadine, singolare ed ammaliante, capace di evocare suggestioni orientaleggianti e di graffiare all’improvviso, senza alcun preavviso.
Il tutto sorretto da una struttura country-rock scarna ma evocativa, che si dipana tra intuizioni chitarristiche, fingerpicking serrato e lievi sperimentazioni acustiche.
“Non mi interessa essere catalogata in una precisa scena o genere musicale. Ho sempre amato Tom Waits, Stina Nordenstam, Lhasa, Jeff Buckley”, tiene a precisare Nadine a chi gli domanda da quale cantautore si senta maggiormente influenzata.

L’impressione è quella di trovarsi di fronte ad una cantautrice di indubbio spessore, che in breve tempo potrebbe spiccare meritatamente il volo: per ora accontentiamoci di queste cinque eterne canzoni.

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Altre Recensioni

Close