Menu

JAILL: due concerti in Italia a novembre

JAILL (us)

Sabato 20 Novembre

Padova – Unwound

Domenica 21 Novembre

Varese – Twiggy

special show with

Wild Nothing(us)

I JAILL hanno alle spalle due album, e il loro ultimo ‘That’s How We Burn’ è uscito su Sub Pop.

Sono già considerati tra le rivelazioni indipendenti dell’anno e a Novembre saranno in Italia per due concerti.

I JAILL suoneranno il 20 Novembre all’Unwound di Padova e il 21 Novembre al Twiggy di Varese per uno special show in compagnia degli WILD NOTHING.

Vincent Kircher, Austin Dutmer, Andrew Harris e Ryan Adams (omonimo dell’autore di ‘Demolition’), ovvero i JAILL, sono di Milwaukee e descrivono la loro band come un combo Psych Pop.

Era il 2009 in un freddo lunedì di Ottobre, quando i Jaill fecero tappa a Seattle per un intimo show in un club locale. I quattro giovani di Milwaukee non potevano immaginare che tra il pubblico ci fosse anche una compagine della SUB POP, incuriosita dalle voci che da tempo giravano intorno alla band e da “There’s No Sky (Oh My My)”, LP di 30 minuti uscito lo stesso anno su Burger Recors. La mattina del giorno dopo i Jaill erano già seduti ad una scrivania dell’headquarter SUB POP a firmare per realizzare questo “That’s How We Burn” sulla seminale etichetta di Seattle.

L’album suona come un sentito omaggio al glorioso lo-fi pop anni 90, i brani possiedono una tensione nerboruta accumulata in anni di show nei bassifondi e un palpabile spirito rock crudo e diretto che è sicuramente figlio dei lunghi mesi freddi, freddi del Midwest. Già in tour negli States accompagnati dai nostri Mojomatics, i Jaill hanno sfornato undici irresistibili tracce tutte da ballare e bere in un sorso solo, registrate ai Mistery Room di Milwaukee da Justin Perkins. Il loro è College Rock, indie pop, grunge ed emo old school, perchè nella musica dei Jaill tutto si fonde senza.

I Jaill sono un prodigio dell’indie americano, potenti e trasognati come un ipotetico incontro/scontro tra Weezer ed Mgmt. Provate ad ascoltare ‘the Stroller’, primo singolo del loro debutto su Sub Pop, e passerete in rassegna nella vostra testa il meglio del indie rock degli ultimi 15 anni.

Sub Pop non sbaglia mai e i Jaill ne sono la conferma.

www.jaill.net

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close