Menu

MATT ELLIOT: questa settimana in Italia per inaugurare la nuova stagione del Live Forum di Milano

Torna in Italia per alcune, selezionatissme date, il bristoliano Matt Elliott.

Giovedì 14 Ottobre, alle ore 21.30, Matt Elliott inaugurerà la nuova stagione live del Live Forum di Assago (MI)

MATT ELLIOTT

GIOVEDÌ 14 OTTOBRE

@ LIVE FORUM di ASSAGO

Ex rappresentante della scena elettronica inglese con i Third Eye Foundation (progetto su cui è tornato a lavorare da alcuni mesi) e oggi sublime maestro del folk contemporaneo, nella sua carriera solista (svolta segnata anche dal suo trasferimento da Bristol a Parigi), Elliott, in un pacifico e volontario isolamento si è lasciato alle spalle sperimentazioni industriali ed elettroniche e si è indirizzato verso atmosfere che, partendo da uno sghembo cantautorato post-rock (una miscela perfetta tra folk e psichedelia) danno corpo ad atmosfere si sono fatte sempre più rarefatte e intimiste.

Elliott si ‘trasforma’ così in un colto e impegnato compositore moderno, affascinato dal cantautorato francese, dalla musica classica e dal folk mitteleuropeo. Un percorso culminato nell’opera “Songs”, box realizzato nelle versioni in cd e vinile dalla francese Ici d’ailleurs, che raccoglie la trilogia “Drinking Songs”-“Failing Songs” e “Howling Songs” tutti album all’insegna di uno spleen depresso, quasi rassegnato alla follia del mondo.

Il box comprende anche un quarto disco, emblematicamente intitolato ‘Failed Songs’ che raccoglie outtakes tratte dalle medesime session di registrazione. Pur presentandosi come una raccolta di “canzoni mancate”, per quanto non ridotte al semplice status di “incompiute”, ‘Failed Songs’ denota una sorta di comune denominatore costituito dall’essenzialità delle trame armoniche e da quel senso di abbandono e indolenza.

A prescindere dalle denominazioni, quel che impressiona nella perenne evoluzione di Matt Elliott è la sua capacità di porsi continuamente in discussione come uomo e come artista, curando con precisione certosina ogni elemento, per dar luogo a un’opera schietta e quanto mai personale, la cui ragione di fondo risiede infine nella non comune energia interiore, a livello umano e intellettuale, che delinea la nitida fisionomia di un artista moderno, capace di esprimere secondo una notevole varietà formale l’angosciosa testimonianza del tempo presente, non solo dal punto di vista strettamente musicale” .

A prescindere dalle denominazioni, quel che impressiona nella perenne evoluzione di Matt Elliott è la sua capacità di porsi continuamente in discussione come uomo e come artista, curando con precisione certosina ogni elemento, per dar luogo a un’opera schietta e quanto mai personale, la cui ragione di fondo risiede infine nella non comune energia interiore, a livello umano e intellettuale, che delinea la nitida fisionomia di un artista moderno, capace di esprimere secondo una notevole varietà formale l’angosciosa testimonianza del tempo presente, non solo dal punto di vista strettamente musicale.

www.myspace.com/mattelliottmusic

Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close