Menu

ELF POWER: quattro date in Italia a dicembre

E’ stato un brutto colpo per gli ELF POWER la scomparsa di Vic Chesnutt, il disco confezionato assieme a titolo ‘Dark Developments’ fu accolto gioiosamente ovunque, un tributo solido alla roots music, sentito, attuale nella sua classicità.

Proprio come backing e support band hanno suonato con Vic nel corso del 2009 (facendo anche quattro show in Italia a Torino, Ravenna, Roma e Milano), e confermandosi come una delle più solide realtà di un certo root rock americano, con influze che vanno dall’alternative country degli Wilco al folk di Bon Iver fine alla maestria blues del compiano Vic Chesnutt.

La band è parte del famoso collettivo musical artistico Elephant 6, sono musicisti a tutto tondo cresciuti in un ambiente poliedrico e affamati di influenze di ogni tipo, dal country alla psichedelia fino al folk.

La loro musica è difficilmente catalogabile ed inseribile in una scena ben precisa, ma è certo che gli Elf Power siano un collettivo unico e che la loro collaborazione con Vic Chesnutt abbia partorito uno dei migliori di blues rock elettrico degli ultimi anni.

Il gruppo di Athens, Gerogia (la casa dei R.E.M., chissà quante volte lo avrete letto… ma anche casa di Vic Chesnutt e degli Of Montreal) nasce nel 1994 ed in 16 anni di attività pubblica qualcosa come 10 album, portando la sua musica in giro per mezzo mondo. Le dodici canzoni del nuovo omonimo album rappresentano un filo conduttore di un’intera carriera, vissuta sì ai margini del music business, ma sempre con grande prestigio e personalità. E’ un fil rouge che coniuga arie pop e musica folk, attraverso la lente distorta di una soave psichedelia.

Il songwriter di riferimento è Andrew Rieger ma certamente tutto il gruppo si adopera alla riuscita di un concept sentito, almeno quanto la perdita di un amico e collaboratore.

Dopo l’essenziale aiuto del tecnico del suono Andy LeMaster (REM, Bright Eyes, Drive By Truckers) che ha operato nel personale Chase Park Transduction, il disco è stato poi rifinito nello studio casalingo del bassista Derek Almstead. Con lo zampino di spiriti affini del giro Elephant 6 – Will Cullen Hart e Bill Doss degli Olivia Tremor Control – e l’intervento di John Fernandes ed Heather McIntosh dei Circulatory System, il risultato finale è ancora più trasognante, in nome di uno stile che è già tradizione.

www.elfpower.com

ELF POWER (us)

Sabato 4 Dicembre

Senigallia (Ancona) – Gratis Club Circolo ARCI

Domenica 5 Dicembre

Gambettola (Forlì/Cesena) – Treessessanta

Lunedì 6 Dicembre

Roma

Martedì 7 Dicembre

Bologna – Covo


Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close