Menu

ARBOURETUM: ad aprile 2011 tre date in Italia

Gli Arbouretum sono il progetto di Dave Heumann, storico collaboratore di Will ‘Bonnie Prince Billy’ Oldham, ed una delle più importanti realtà del nuovo folk rock statunitense (di quella scena che passa sotto il nome di Americana). A Gennaio 2011 uscirà il nuovo ‘The Gathering’ un album di torbido blues elettrico e psichedelia, un sound che ricorda i migliori Mark Lanegan, Will Oldham, gli Wilco più oscuri, e gli ultimi Black Mountain.

‘The Gathering’ è il quinto capitolo della discografia degli Arbouretum iniziata nel 2004 sotto l’ala protettrice della Thrill Jockey, che ha visto poi nascere l’amicizia con i compagni di label Pontiak (Pontiak e Arbouretum hanno inciso insieme nel 2009 il solenne album ‘Kale’). Proprio con I Pontiak gli Arbouretum hanno condiviso un tour che li ha fatti notare a tutto il mondo, e divenire insieme a Black Mountain e Sleepy Sun le next big thing dell’underground USA.

Gli Arbouretum sono una delle realtà più interessanti della scena americana volta alla riscoperta del classico suono stelle e strisce e alla psichedelia post stoner, un nume tutelare di un certo modo vintage di intendere il rock. Sul nuovo ‘The Gathering’ con Dave Heumann resta il fido bassista Corey Allender ed entrano in formazione J.V. Brian Carey (Drums), and Matthew Pierce (Keyboards and Percussion). Il concept dell’album album è ispirato al ‘Libro Rosso’ di Carl Jung e musicalmente influenzato da Grateful Dead, Iron Butterfly, Black Sabbath, Neil Young ed il meglio del passato psichedelico americano, ma anche dalla moderna scuola che va dal classicismo folk rock degli Wilco alla dicotomia armonia/rumore degli Warlocks.

‘The Gathering’ è stato registrato da Matt Boynton, produttore degli Arbouretum dal 2007 (già al lavoro sui fantastici ‘Rites of Uncovering’ del 2007 e ‘Song of the Pearl’ del 2008), capace di rendere unico il suono degli Arboretum e di lavorare con vecchi synth e strumenti vintage. Gli Arbouretum interpretano al meglio i vecchi umori rock folk stelle e strisce, inserendoli con maestria unica all’interno del panorama post stoner e alternative. Chitarre potenti, vocalizzi evocativi e bordate di basso sono alla base della musicalità della band di Dave Heumann, demiurgo del vecchio suono americano e anima della moderna corrente che sta riscoprendo il passato della psichedelia e del folk rock statunitense.

ARBOURETUM(us)

Venerdì 1 Aprile 2011 – Padova, Unwound

Sabato 2 Aprile 2011 – Roma, Sinister Noise

Domenica 3 Aprile 2011 – Pescara, Monospazio Bar / ‘Indie Rocket Club Sessions’

www.myspace.com/arbouretum


Piaciuto l'articolo? Diffondi il verbo!

Close